Lo stadio Dragao di Porto (Ansa)
Lo stadio Dragao di Porto (Ansa)

Roma, 13 maggio 2021 - La finale della Champions League 2021 fra Manchester City e Chelsea si giocherà il 29 maggio allo stadio Do Dragao di Porto. Niente più Turchia quindi per l'atto conclusivo della massima manifestazione calcistica europea. La finale era originariamente prevista allo stadio Olimpico Ataturk di Istanbul. In seguito alla decisione del governo del Regno Unito di inserire la Turchia nella lista rossa Covid-19 delle destinazioni di viaggio, organizzare la finale a Istanbul avrebbe significato che nessuno dei fan dei club inglesi sarebbe stato in grado di viaggiare per vedere la sfida. Così è arrivata la decisione della Uefa di spostare la sede della finale a Porto. Sulle tribune potranno esserci 6.000 tifosi del Manchester City e 6.000 fan del Chelsea.

"Privare i tifosi della possibilità di vedere la partita di persona non era un'opzione e sono lieto che questo compromesso sia stato trovato - ha detto Aleksander Ceferin, presidente dell'Uefa, annunciando lo spostamento della finale di Champions da Istanbul a Oporto -. Dopo l'anno che i tifosi hanno sopportato, non era giusto non avere la possibilità di vedere le loro squadre nella partita più importante della stagione".

Ceferin ha ringraziato il Portogallo, che per la seconda edizione consecutiva ospiterà la finale di Champions: "Ancora una volta ci siamo rivolti ai nostri amici in Portogallo per aiutare sia la Uefa che la Champions League e sono, come sempre, molto grato all'FPF e al governo portoghese per aver accettato di organizzare la partita con così poco preavviso. Hanno lavorato instancabilmente in vincoli di tempo molto stretti per trovare soluzioni per le molte sfide che presenta una partita di questa portata. Ogni volta che c'è stato un ostacolo, sono stati creativi nelle soluzioni presentate e il successo della messa in scena della finale di quest'anno è interamente dovuto al loro duro lavoro e alla loro tenacia. Spero di essere a Istanbul e in Turchia per una finale di Champions League e molti altri eventi nel prossimo futuro".