L'esultanza dei giocatori della Roma (Ansa)
L'esultanza dei giocatori della Roma (Ansa)

Roma, 7 novembre 2018 - La Roma fa il bis con il CSKA e conferma, anche in trasferta a Mosca la superiorità sulla squadra russa. I giallorossi portano a casa i tre punti grazie alle due reti di Manolas e Pellegrini mentre per il CSKA va in rete Sigurdsson.

Cska Mosca-Roma 1-2, rivivi la diretta

Champions League, le partite in diretta e le classifiche dei gironi

FORMAZIONI. I giallorossi scendono in campo schierando un agguerrito 4-2-3-1 con Olsen tra i pali, Santon, Manolas, Fazio e Kolarov in difesa, Cristante, Nzonzi a guardia del centrocampo e Florenzi,Pellegrini e Kluivert a sostenere le azioni offensive di Edin Dzeko. I padroni di casa scelgono, invece, il 4-3-2-1, modulo più coperto rispetto agli avversari. In porta il buon Akinfeev, sulla linea difensiva ci sono Mario Fernandes, Rodrigo Becao, Magnusson e Nababkin. Per il centrocampo Goncharenko sceglie Akhmetov, Bijol e Oblyakov mentre a guidare l'attacco ci pensano Vlasic, Sigurdsson e Chalov.

PRIMO TEMPO: MANOLAS SBLOCCA LA GARA AL 4° MINUTO. Il match per i giallorossi parte in discesa. Kostas Manolas, al quarto minuto va in goal sfruttando un cross al bacio di Pellegrini e un'incertezza di troppo di Akinfeev. Il CSKA prova a rispondere colpo su colpo ma l'azione di gioco è macchinosa e le incursioni prima di Sigurdsson e poi di Vlasic si rivelano infruttuose. I giallorossi, però, alla metà del primo tempo si dimostrano troppo lezioni e sembrano non riuscire a trovare il guizzo vincente che gli consentirebbe di affrontare il resto della gara con più tranquillità. Al 29esimo Florenzi spreca un goal praticamente fatto, Kluivert si invola dalla metà campo e lo pesca solo in area ma Florenzi inciampa e regala la palla ad Akinfeev . Dopo due minuti è Dzeko a sprecare un'occasione: Akinfeev respinge malamente una punizione di Kolarov, Dzeko ci arriva ma manda la palla in tribuna. Al 40esimo è il CSKA a fallire l'affondo decisivo per il pareggio. La Roma sbaglia una ripartenza, Manolas interviene su Oblyakov e Akhmetov, che sopraggiunge da dietro, compisce male di testa e manda la palla alta. Il primo tempo si conclude con il vantaggio della squadra di Di Francesco che, però, ha sprecato troppo.

SECONDO TEMPO: CSKA PAREGGIA MA LA ROMA RECUPERA. Nel secondo tempo è il CSKA che parte molto forte e al 51esimo Sigurdsson mette a segno la rete del pareggio: Akhmetov lo serve in are e il centravanti batte un Olsen incolpevole. I giallorossi capiscono che, per evitare una disfatta, devono ritrovare la reattività dei primi venti minuti di gioco e al 60esimo Pellegrini riacciuffa la gara con la prima rete della sua carriera in Champions League. Il CSKA prova a riagguantare la gara con le incursioni di Oblyakov ma Manolas e Olsen si fanno trovare pronti. Sul finire, invece, è proprio la Roma a sfiorare il terzo goal: al 90esimo, sull'esito di un contropiede, sia Under che Dzeko non riescono a calciare in porta mandando Di Francesco su tutte le furie.

Tabellino e pagelle

Cska Mosca (4-3-2-1): Akinfeev 6.5; Fernandes sv (12'pt Schennikov 5.5), Magnusson 5, Becao 6.5, Nababkin 5.5; Oblyakov 6.5, Bijol 5.5, Akhmetov 7 (31'st Khosonov 6); Vlasic 6, Sigurdsson 6.5 (19'st Chernov 6); Chalov 5. In panchina: Pomazun, Efremov, Nishimura, Zhamaletdinov. Allenatore: Hancarenka 6 

Roma (4-2-3-1): Olsen 6.5; Santon 5.5, Manolas 6.5, Fazio 6.5, Kolarov 6.5; Cristante 6, Nzonzi 6.5; Florenzi 6.5 (43'st Juan Jesus sv), Lo.Pellegrini 7 (37' st Zaniolo sv), Kluivert 6.5 (25'st Under 6); Dzeko 5.5. In panchina: Mirante, Marcano, Schick, El Shaarawy. Allenatore: Di Francesco 6.5

Arbitro: Cakir (Turchia) 6

Reti: 4' pt Manolas; 5' st Sigurdsson, 14' st Lo. Pellegrini

Note - Espulso al 12' st Magnusson per somma di ammonizioni. Angoli: 4-3 per il Cska Mosca. Recupero: 1', 4'