Cristiano Ronaldo con il Portogallo a Kiev (Ansa)
Cristiano Ronaldo con il Portogallo a Kiev (Ansa)

Kiev, 14 ottobre 2019  - Cristiano Ronaldo realizza la 700ma rete in carriera. Con un rigore al 72', nella sfida a Kiev della nazionale portoghese contro l'Ucraina, valida per le qualificazioni a Euro 2020, CR7 tocca un altro traguardo nella sua impressionante palmares.

Ronaldo in realtà sperava di segnarlo, con la maglia del Portogallo, ma contro il Lussemburgo davanti al suo pubblico nel José Alvalade di Lisbona, ma invece è arrivato a Kiev. La rete di stasera è la numero 95 con la maglia della nazionale portoghese. Ma alla fine il Portogallo perde 2-1.

Cr700, una lunga corsa, piena di gol, da quando ha iniziato a 17 anni con la maglia dello Sporting Lisbona (5 gol), debuttando in prima squadra, nel 2002, fino al rigore di stasera contro l'Ucraina, al 72'. Peccato sia stata una serata poco brillante per il suo Portogallo.

Ma le statistiche non mentono, e la matematica non è un'opinione: Cr7x100 ha segnato in 21 competizioni differenti, siglato 127 reti in Champions League e quasi 100 con il Portogallo, e adesso insegue il calciatore più prolifico di sempre in una nazionale, l'iraniano Ali Daei, con 109 segnature.

Comunque Ronaldo avrà tempo per fare tutto. La prima rete Ronaldo la fece contro la Moreirense il 7 ottobre 2002, da allora ha gonfiato le reti di tutto il mondo: in Premier League con il Manchester United, 118. In Liga, con il Real Madrid 450 e in fine in serie A con la Juventus, è a quota 32. Senza dimenticare la maglia del Portogallo indossata più di 160 volte.