30 gen 2022

Roma, dal calciomercato arriva anche Calvarese: sarà il consulente arbitrale

L'ex direttore di gara diventerà match analysis arbitrale per i giallorosso: quali saranno i suoi compiti?

ada cotugno
Sport
Gianpaolo Calvarese
Gianpaolo Calvarese

Roma, 30 gennaio 2022- Il terzo colpo di calciomercato della Roma è Gianpaolo Calvarese. L'ex arbitro ovviamente non scenderà in campo, ma diventerà un consulente chiamato ad aiutare la squadra a capire i regolamenti e gli episodi che accadranno nel corso delle varie partite. Per il calcio italiano si tratta di una figura completamente nuova, mai inserita prima di oggi in nessun club. La novità stuzzica anche Mourinho che spesso nel post partita si è lamentato di alcune decisioni dei direttori di gara.

La nuova vita di Calvarese

Anche per l'ex arbitro si tratterà di un'esperienza inedita. Calvarese si è dimesso dall'Aia la scorsa estate, a causa di alcune problematiche personali. Il suo debutto in Serie A è avvenuto nel 2008, dopo essersi distinto particolarmente nelle categorie inferiori del calcio italiano: in tutta la sua carriera ha diretto 157 partite e dopo aver appeso il fischietto al chiodo ha vestito i panni del moviolista per le partite della fase a gironi di questa Champions League. Adesso per l'ex direttore di gara comincia la terza avventura nel mondo del calcio, quella di match analysis arbitrale, un ruolo affascinante che potrebbe essere presto presente anche in altri club del nostro campionato.

Di cosa si occuperà?

Il suo ruolo all'interno della Roma sarà quello di spiegare ai ragazzi della prima squadra e della Primavera il regolamento nel dettaglio e anche il protocollo Var che ha sollevato più di qualche discussione in questa stagione per i giallorossi. Calvarese non potrà avere nessun contatto con gli altri arbitri, ma si limiterà a spiegare alla squadra tutti gli episodi accaduti nella partita precedente e presenterà il direttore di gara di quella successiva, così da offrire una panoramica completa e non lasciare nulla al caso. Anche Mourinho è contento di questo nuovo innesto: più di una volta il portoghese ha rivendicato situazioni ambigue di campo, ma adesso con il nuovo consulente tutto sarà più chiaro e la sua presenza aiuterà anche a migliorare la comunicazione di tutta la squadra.

Leggi anche - Inter, Inzaghi è negativo al Covid: sarà in panchina per il derby

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?