Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

AURONZO, 4 settembre 2020 - Ultimo giorno di ritiro sotto le Tre Cime di Lavaredo per la Lazio di Simone Inzaghi. Ad Auronzo è tempo di bilanci, dopo poco meno di due settimane di ritiro. A farli è proprio il tecnico biancoceleste in conferenza stampa: “Abbiamo lavorato un pochettino sulle distanze. Le ragazzi sono stati bravi. I primi giorni eravamo al completo, poi abbiamo perso i nazionali. Sono contento di quello che mi hanno dato. Oggi chiuderemo la prima parte con l'amichevole col Vicenza. poi ci saranno due giorni di riposo e riprenderemo a Roma da lunedì”.

Uno dei temi che più preoccupa al momento riguarda il calciomercato. Oltre ad Escalante, Reina e Akpa Akpro, nessun volto nuovo si è ancora visto. Fares, Muriqi continuano ad allenarsi con le rispettive squadre in attesa di risposte da più di un mese. "Ne stiamo parlando con la società. Questi due nomi sono profili che interessano, poi c'è il mercato. Noi vedendo tutte quante le altre che si stanno iniziando a muovere in una direzione ci faremo trovare pronti. Ho chiesto rinforzi in altri reparti ne ho richiesto uno anche in porta ed è arrivato Reina”. Poi sull’inserimento dei nuovi: “Reina si è inserito perfettamente ed anche Escalante. Abbiamo una colonia argentina e spagnola. Kiyine e Akpa Akpro, si stanno anche loro integrando bene e mettendosi in mostra. Stiamo cercando di migliorarci tutti quanti”. Chiosa finale sulle condizioni di Leiva e Lulic: ”Per quanto riguarda Lulic è normale che manchi a tutti. E' il nostro capitano, abbiamo un rapporto speciale. Sta facendo di tutto, va in giro in tutta Europa per risolvere la sua situazione. C'è ottimismo. Lui ce la metterà tutta per non mollare. E' molto determinato, come lo sono io. Leiva sta aumentando di più i carichi. Oggi se ci fosse stato un campo meno pesante l'avrei fatto giocare una mezz'oretta. Mancano tre settimane all'inizio del campionato e lunedì sarà con noi al 100%. Lo vedremo in campo a Frosinone".