Bologna-Spal, Kurtic esulta dopo il gol (Ansa)
Bologna-Spal, Kurtic esulta dopo il gol (Ansa)

Bologna, 19 agosto 2018 - E' stato Jasmin Kurtic a decidere il derby emilano al Dall'Ara. Una splendida conclusione al 70' della ripresa ha consegnato ai ferraresi i primi tre punti di campionato al cospetto di un Bologna opaco e ancora lontano dalle idee di Inzaghi. Festa bianco azzurra a Bologna.

NOIA NEL PRIMO TEMPO - Moduli speculari per le due squadre, 3-5-2 con Inzaghi che schiera a sorpresa Federico Santander in coppia con Rodrigo Palacio, Semplici con la coppia Petagna-Antenucci. Partono meglio i padroni di casa in avvio che al sesto trovano la botta dalla distanza di Palacio deviata con la punta delle dita da Gomis. Ancora Bologna al 12', Mattiello in tuffo di testa su cross di Palacio: palla alta. Dopo un avvio vibrante la partita diventa più statica, manovre non ancora fluide da ambo le parti, ma alla distanza esce la Spal. Al 38' ripartenza e sinistro di Lazzari dai 20 metri, palla fuori. Al 45' botta di destro di Kurtic dal vertice dell'area, ancora fuori bersaglio. Non succede altro, all'intervallo è 0-0.

KURTIC SHOW - Anche nella ripresa la partita non fornisce grandi emozioni. Primo squillo al 56', l'errore in disimpegno di Gonzalez, tra i peggiori, consente a Petagna di girare verso la porta: deviazione di Skorupski in corner. Pulgar abdica per un problema fisico, gli subentra Nagy. Il match sembra scorrere verso il pari, ma al 70' Kurtic sforna un destro imprendibile dai 25 metri che bacia il sette e si deposita in rete. Uno a zero Spal. Inzaghi reagisce con Falcinelli e Orsolini per Gonzalez e Poli. Al minuto 83 una punizione di Dzemaili sibila il palo, poco più tardi Mattiello trova la testa di Santander, ma la palla è alta. Il Bologna perde lucidità, infatti l'ungherese Nagy rimedia il doppio giallo e va sotto la doccia. Occasionissima al novantesimo, Dijks da sinistra pesca Palacio ma il tacco sotto porta è deviato in maniera decisiva da Vicari. La Spal non la chiude, e allora al novantacinquesimo, con l'ultima palla in the box, Helander gira verso la porta colpendo il palo. E' l'emozione finale che condanna il Bologna. Al Dall'Ara passa la Spal.