Jeremie Boga
Jeremie Boga

Torino, 27 maggio 2020 - C'è un nuovo nome che sta entrando in orbita Juventus. Si tratta di Jeremie Boga, esterno offensivo del Sassuolo, arrivato in neroverde dal Chelsea. Chelsea che non eserciterà il diritto di riacquisto nei confronti del talentoso classe '97, messosi in grande evidenza in questa stagione. L'ivoriano, fino al momento dello stop, ha totalizzato 25 presenze, condite da otto gol, di cui uno proprio contro la Vecchia Signora nel 2-2 dell'Allianz Stadium. Bellissima la rete messa a segno in quell'occasione dal numero 7 del Sassuolo, capace di beffare Gigi Buffon (non un portiere qualsiasi) con un morbido pallonetto per il momentaneo 1-1. 

Una gara che ha mostrato da vicino ai bianconeri il potenziale di Boga, uno dei giocatori più bravi in serie A a saltare l'uomo. Il talento nato a Marsiglia può contare infatti su importanti doti tecniche, ma pure su un'accelerazione bruciante. Schierato soprattutto sulla sinistra da Roberto De Zerbi, all'ex Birmingham piace accentrarsi per calciare verso la porta oppure per tentare il dialogo con i compagni. Dal suo arrivo in Italia nell'estate del 2018, Boga è cresciuto esponenzialmente, tanto da diventare un intoccabile nel Sassuolo (appena quattro le partite in cui non ha cominciato dal primo minuto). E adesso il ventitreenne sembra pronto per il salto. 

La Juventus è sulle sue tracce e potrebbe sfruttare i rapporti notoriamente buoni con il club emiliano per portarsi a casa l'ivoriano. Negli anni è nata una sinergia fra le due società, che hanno imbastito più e più trattative: da Zaza a Demiral passando per i vari Ziegler, Chibsah, Rogerio e Lirola, solo per citarne alcuni. L'asse Reggio Emilia-Torino può accendersi da un momento all'altro insomma. Occhio però alla concorrenza, italiana ed estera. Il Napoli, a livello di serie A, pare la squadra maggiormente interessata a Boga, essendo pronta a offrirgli un ruolo da protagonista nell'attacco di Rino Gattuso. Cosa che, almeno all'inizio, non potrebbe invece fare invece la Vecchia Signora.