Roma, 16 maggio 2018  - Polemica rovente per l'Afa. In un periodo in cui, giustamente, le donne rivendicano più rispetto, dal cinema alla politica, la Federazione argentina sembra essere tornata indietro nel tempo per un capitolo presente in un libercolo creato per aiutare dirigenti, giocatori e giornalisti a non perdere la bussola nella trasferta russa dei Mondiali di calcio. La federcalcio di Buenos Aires ha infatti previsto tra gli otto capitoli della guida alla delegazione uno con un titolo degno di un vecchio film di serie B (i cosidetti "vietato ai minori di 14 anni"): "Cosa fare per conquistare una ragazza russa".

Qualcuno lo ha riproposto sul web dove sono esplose le polemiche, alcune molto dure, che hanno spinto l'Afa a rivedere il testo della guida eliminando quelle due pagine che in otto capitoletti avrebbero avuto l'intenzione dare giuste indicazioni a presunti casanova. 

Il quotidiano sportivo Olè la federazione d'oltremare ha anche tenuto ieri una 'Conferenza sulla lingua e cultura russa'. Il corso, gratuito, era condotto da un docente di lingua russa e tra i materiali di studio, c'era anche un manuale che conteneva anche il capitolo dedicato ai latin lover. 

Ma cosa c'è scritto? Cose abbastanza banali e nella normalità per la maggior parte delle persone, sia in Russia che altrove. Il capitoletto spiegava, ce ne fosse stato bisogno (e qui è tutto a sfavore degli argentini), che le donne russe 'preferiscono le persone pulite e ben vestite', che 'non vogliono essere trattate come oggetti ma come persone di valore', e che 'non apprezzano gli uomini troppo timidi o che vedono tutto in negativo', insomma cose ovvie.