Lunedì 20 Maggio 2024
MATTEO AIROLDI
Basket

Basket, Serie A: Treviso si prende il derby veneto, Verona sbancata 97-81

I biancoblu conquistano due punti fondamentali per la corsa salvezza nell'anticipo del 18° turno di campionato

Tezenis Verona-Nutribullet Treviso (Ciamillo-Castoria)

Tezenis Verona-Nutribullet Treviso (Ciamillo-Castoria)

Verona, 4 febbraio 2023 – Importantissimo successo in chiave salvezza per la Nutribullet Treviso che sbanca l’AGSM Forum battendo 97-81 la Tezenis Verona nel derby veneto, anticipo della diciottesima giornata del campionato di Serie A di basket. Un successo che i biancoblu hanno costruito restando in testa per gran parte dei 40’ e dando la sgasata decisiva nei 10’ conclusivi nei quali hanno mandato a referto la bellezza di 32 punti. Ben cinque i giocatori andati in doppia cifra nello scacchiere di coach Nicola, con l’asse formato da Adrian Banks (24 punti) e Octavious Ellis (18 punti e 8 rimbalzi) che ha retto i fili dell’attacco biancoblu. Da sottolineare, però, anche l’importante contributo dato in momenti chiave del match da Alessandro Zanelli, Paulius Sorokas (14 punti a testa) e Ike Iroegbu (16 punti). Nulla da fare, invece, per la Tezenis che ha però giocato una partita coraggiosa, cercando di aggrapparsi alle giocate dell’ex di serata Bortolani (20 punti con 4/7 da tre punti) e di Taylor Smith (17 punti e 10 rimbalzi).

La gara

Treviso ha faticato e non poco a mettersi in partita al cospetto di una Verona partita con grande energia (18-10) e spinta da Anderson. Quando però sono entrati in partita Banks e Zanelli, la Nutribullet si è rimessa in carreggiata chiudendo la frazione d’apertura con un break di 10-0 valso il sorpasso (18-20). I biancoblu, nonostante le difficoltà nel tiro da tre (0/9 iniziale), hanno così preso fiducia e, cavalcando l’asse formato da Banks e Ellis (rispettivamente 11 e 10 punti nei primi 20’, con il lungo che ha raccolto anche 6 rimbalzi), hanno sciolto le briglie allungando fino al +10 a meno di due minuti dall’intervallo (29-39). Una doppia cifra di svantaggio soltanto lievemente alleggerita prima della pausa di metà gara da Verona che però è uscita dagli spogliatoi con rinnovato piglio e ha azzerato il gap con un 7-0 per il 41-41 a inizio ripresa. Ne è nato così un testa a testa, nel quale i protagonisti sono stati Ellis sul fronte trevigiano e Smith, abile a rispondere colpo su colpo al dirimpettaio biancoblu, su quello scaligero. A rompere nuovamente l’equilibrio sono stati i primi guizzi dall’arco di Sorokas e Banks, i quali hanno lanciato la nuova fuga di Treviso che, anche grazie a Zanelli, a inizio quarto quarto è volata a +13. Verona ha cercato di non mollare la presa e si riportata in scia spinta da Bortolani ma, quando a 3’ dalla fine ha perso Anderson e Cappelletti (usciti rispettivamente per espulsione e limite di falli), le cose si sono complicate e Treviso ha azzannato la partita con le giocate di Zanelli e la tripla di Banks che ha chiuso i conti.