Bologna, 18 gennaio 2020 – Due vittorie interne ed altrettanti successi esterni nei quattro anticipi del sabato che hanno aperto la diciannovesima giornata del campionato di Serie A di basket. La capolista Virtus Segafredo Bologna ha avuto facilmente ragione dell’Oriora Pistoia come certifica il 90-60. In evidenza il duo italiano Giampaolo RicciFilippo Baldi Rossi che trascina i bianconeri alla quinta vittoria consecutiva consolidando il primato in classifica e confermando le potenzialità dell’attacco felsineo che chiude sopra i novanta punti realizzati per la seconda gara consecutiva. Blitz esterno, invece, della Grissin Bon Reggio Emilia che, grazie a sei uomini in doppia cifra e al 58,6% dalla lunga distanza, passeggia sul campo della Dolomiti Energia Trentino (81-103) al secondo stop settimanale casalingo dopo quello in Eurocup contro il Partizan Belgrado. E’ Darius Johnson-Odom il miglior giocatore del match coi suoi ventisette punti finali conditi da sette triple su nove tentativi. Fontecchio ne realizza venti con sei triple iscritte a referto. Gli emiliani raggiungono così a quota sedici punti in graduatoria la compagine di coach Brienza.

Seconda vittoria di fila per l’Umana Reyer Venezia che deve soffrire per circa trenta minuti contro la Pompea Fortitudo Bologna che si arrende soltanto nel finale per 80-70. Watt (19) ed un incisivo Filloy uscendo dalla panchina (16 punti) mettono in condizione i Campioni d’Italia di scavalcare in classifica proprio Leunen e compagni che scivolano in ottava posizione. Blitz della Vanoli Cremona che passa al PalaVerde di Treviso imponendosi sulla De Longhi per 84-94. Logan e Fotu (quarantanove punti in coppia) non evitano il ko alla squadra veneta che resta in zona retrocessione. I lombardi, tirati a lucido per la settimana di sosta, riescono a mettere la freccia del sorpasso nella quarta frazione sfruttando l’apporto di De Vico, e Saunders oltre al solito Happ (22 punti).