Boston (Stati Uniti), 1 gennaio 2018 – Comincia con un successo il nuovo anno dei Boston Celtics che in casa hanno battuto al fotofinish (108-105) i Brooklyn Nets grazie ai 28 punti e 8 rimbalzi di Kyrie Irving che con grande freddezza ha mandato nella retina i due liberi che a meno di 8 secondi dall’ultima sirena hanno spento le velleità di rimonta dei bianconeri a cui non è bastata la doppia doppia (22 punti e 12 rimbalzi) di Hollis-Jefferson.

Partita scoppiettante come i classici botti di fine anno in quel di Houston dove i Rockets hanno dovuto sudare le canoniche sette camicie per sconfiggere 148-142 i Los Angeles Lakers e spezzare una striscia negativa che durava da cinque partite: a decidere le sorti del match dopo ben due tempi supplementari è stato uno stratosferico Chris Paul che ha segnato 15 dei suoi 28 punti totali negli overtime e non ha fatto pesare l’assenza di James Harden, uscito nel finale dei tempi regolamentari per un infortunio al tendine del ginocchio dopo aver segnato ben 40 punti e aver aiutato i texani a recuperare dal -17 a cui erano arrivati nel terzo quarto. Crisi nera quindi per i Lakers, giunti al sesto ko consecutivo nonostante i quattro giocatori arrivati almeno a quota 20 punti.

Umori opposti sulla sponda dei Los Angeles Clippers che hanno portato a casa la terza vittoria di fila battendo 106-98 gli Charlotte Hornets: i californiani hanno sofferto nel primo tempo l’esuberanza di Charlotte finendo anche a -14, poi però quando è sceso in campo Lou Williams (40 punti in uscita dalla panchina) la storia è cambiata e i Clippers hanno ribaltato le sorti del match riuscendo a vincere abbastanza agevolmente anche grazie al contributo di Blake Griffin (15 punti, 7 rimbalzi e 6 assist). Un momento decisamente positivo anche i Dallas Mavericks che hanno conquistato il quarto successo consecutivo sbancando Oklahoma City 116-113 sospinti da uno scatenato Dennis Smith capace di segnare 11 dei suoi 19 punti quando sul cronometro mancava ancora 1’19” da giocare. Vana per i Thunder l’ennesima tripla doppia di Russell Westbrook (38 punti, 15 rimbalzi e 11 assist). Nel frattempo hanno inaugurato il 2018 con un successo anche i Wizards (114-110 contro i Bulls), i Timberwolves (107-90 contro i Pacers), i Grizzlies (114-96 contro i Kings) e i 76ers (123-110 contro i Suns).