Lunedì 17 Giugno 2024
MATTEO AIROLDI
Basket

Eurolega, il Barcellona non fa sconti. Virtus Bologna travolta 92-75

I catalani prendono il largo nel secondo quarto con un break di 21-0 e non si voltano più indietro toccando l'apice della loro serata sul +37

Teodosic

Teodosic

Bologna, 9 febbraio 2023 – Pesante battuta d’arresto in Eurolega per la Virtus Segafredo Bologna che, dopo i successi ottenuti contro ASVEL e Stella Rossa, è stata sconfitta in casa da un Barcellona pressoché perfetto e capace di imporsi con un netto 92-75. Uno scarto finale di 17 punti che forse non racconta appieno quello che è stato il dominio dei catalani: il match è infatti rimasto aperto soltanto nei primi 10’, perché già nel secondo quarto i blaugrana hanno poderosamente schiacciato sul pedale dell’acceleratore, piazzando un devastante parziale di 21-0 che ha annichilito i bianconeri, incapaci di fermare le bocche da fuoco del Barça, in particolar modo Alex Abrines (16 punti di cui 12 siglati nella seconda porzione di primo tempo), e sprofondati a -20 all’intervallo. La fuga iberica è però proseguita anche dopo la pausa di metà gara (52 punti per gli ospiti nelle due frazioni centrali), con un ulteriore parziale di 18-2 che ha lanciato Mirotic (migliore dei suoi con 17 punti, 4 assist e 3 rimbalzi) e compagni verso il +37 e che ha permesso loro di gestire senza alcun patema un ultimo quarto in cui la Virtus ha potuto soltanto limitare i danni. Serata da dimenticare, quindi, per i bianconeri che hanno però mandato quattro uomini in doppia cifra (14 punti per Jaiteh).

La gara

Il Barça ha subito provato a fare il vuoto con i canestri di Veselj, Mirotic e Laprovittola (9-18), ma la Virtus, grazie ai guizzi di Teodosic e all’energia di Bako, è riuscita quantomeno a limitare i danni in chiusura di prima frazione (17-22). Lundberg e Mickey hanno addirittura assottigliato a una sola lunghezza il divario all'alba della seconda frazione, ma all'improvviso le cose sono precipitate per i bianconeri: con cinque punti ravvicinati si è infatti acceso Abrines che ha dato il La al devastante parziale di 21-0 che ha fatto schizzare a +22 un Barcellona implacabile nel punire una difesa virtussina troppo blanda. Chiusa la prima metà di gara avanti 27-47, le cose si sono messe in discesa per gli uomini di Jasikevicius, che però non si sono accontentati, e, approfittando dell’ennesimo blackout offensivo della Segafredo, hanno dato un'altra spallata: un break di 18-2 che spinto i catalani a un passo dal massimo vantaggio della loro serata (il +37 esterno toccato in un paio di occasioni) e ha definitivamente affossato la Virtus, la quale nei 10’ conclusivi ha potuto solamente alleggerire il passivo.