Giovedì 18 Luglio 2024
MATTEO AIROLDI
Basket

Eurocup, Venezia lotta ma non basta: Badalona vince al Taliercio

La Joventut si è imposta per 80-74: la Reyer ha pagato la scarsa precisione nel tiro dalla lunga distanza

Venezia-Badalona

Venezia-Badalona

Venezia, 22 marzo 2023 - Si chiude con una sconfitta la settimana delle squadre italiane impegnate in Eurocup: una prova di grande cuore e carattere non è infatti bastata alla Reyer Venezia per imporsi nel penultimo impegno della regular season del gruppo A contro la Joventut Badalona. A spuntarla al Taliercio sono stati gli spagnoli, che hanno piegato gli orogranata 80-74. La vittoria degli iberici è arrivata al termine di un match combattutissimo, nel quale Venezia è stata a lungo costretta a rincorrere gli avversari ma ha avuto la forza di non mollare la presa anche quando è finita a -9. Alla fine, però, i lagunari hanno pagato a caro prezzo la superiorità fisica e sul piano dell’energia di Badalona e le basse percentuali nel tiro dalla lunga distanza (5/22 da tre per un complessivo 22.7%) e dalla linea del tiro libero (21/31). Sul fronte opposto, invece, a offrire un contributo determinante per portare a casa questo successo, che puntella il secondo posto degli uomini di coach Carles Duran, sono stati l’ex Barcellona Ante Tomic – devastante nel terzo quarto e autore di 16 punti conditi con 7 rimbalzi catturati – e lo svedese Henry Ellenson, che ha portato a casa 18 punti, 5 rimbalzi, 2 assist e 2 stoppate date per un complessivo 24 di valutazione. Alla Reyer Venezia, che si presentava ai blocchi di partenza della gara senza Marco Spissu, non sono invece bastati i 28 punti, 8 rimbalzi e 8 falli subiti di un gladiatorio Mitchell Watt, e i 10 punti, 4 rimbalzi e 5 assist di un Jason Granger andato un po’ a corrente alternata.

La cronaca del match

L’avvio di gara è stato decisamente intenso ed equilibrato: i ritmi di gioco hanno cominciato ad alzarsi verso la metà della frazione, quando Badalona ha conquistato un paio di possessi di vantaggio (6-11). Bramos, Granger e l’ex di serata Willis hanno però tenuto in linea di galleggiamento la Reyer, capace di impattare sul 13-13. Una parità durata per pochi istanti, perché Badalona, sfruttando le giocate di un ispirato Hellenson e di Tomic, si è riportata a +4 (16-20) prima di essere ripresa nuovamente da Moraschini e Brooks, che hanno fissato il risultato sul 20-20 al suono della sirena. Il canovaccio di gara è rimasto invariato nei secondi 10’: la Joventut ha portato l’asticella del massimo vantaggio fino al +9 sulla tripla di Parra (28-37) e dall’altra parte un mai domo Watt si è caricato il peso offensivo dell’Umana sulle spalle e l’ha aiutata a dimezzare lo svantaggio al 20’ (34-38). Cavalcando un Tomic immarcabile sotto le plance d’attacco (10 punti nel giro di pochi minuti), dopo la pausa di metà gara, gli ospiti hanno tentato nuovamente di allungare (44-53). Il buon contributo di Ray in uscita dalla panchina ha però stoppato prontamente la fuga degli iberici e ha permesso a Venezia di entrare nel quarto quarto sul -4 (55-59). Gli uomini di Spahija sono quindi riusciti a rimanere in scia mancando addirittura l’ennesima parità sul 66-69, ma poi hanno dovuto alzare bandiera bianca quando Ellenson e Feliz hanno griffato le ultime giocate chiave.