La nazionale italiana di canottaggio chiude la prima giornata di gare, riservata alle eliminatorie, piazzando in finale il quattro di coppia maschile (nella foto), di Simone Venier, alla sua quinta Olimpiade, e dei campioni del mondo ed europei Andrea Panizza, Luca Rambaldi e Giacomo Gentili. La loro eliminatoria è stata vinta dalla Polonia per soli tre centesimi. Il quartetto ha dedicato il passaggio in finale a Pippo Mondelli, grande campione scomparso quest’anno per una terribile malattia. Supera il turno, e accede alla semifinale, il doppio femminile, di Alessandra Patelli e Chiara Ondoli, terzo dietro a Romania e Canada. Ai quarti di finale Gennaro Di Mauro che, nel singolo senior, si è piazzato alle spalle della Danimarca, mentre dovrà affrontare i recuperi il quadruplo femminile di Valentina Iseppi, Alessandra Montesano, Veronica Lisi e Stefania Gobbi che, con il terzo posto, è rimasto fuori dalle due posizioni valide per l’accesso diretto alla finale. Nella notte passata, in acqua le altre cinque imbarcazioni azzurre: il due senza femminile, il due senza maschile, il doppio pesi leggeri maschile e il quattro senza maschile.