Charles Leclerc, 23 anni
Charles Leclerc, 23 anni
La data potrebbe essere quella del 10 ottobre, ovvero sette giorni dopo il Gp di Turchia. Data che oggi è ancora ’occupata’ dalla tappa della F1 in Giappone, Giappone che però potrebbe slittare al 21 novembre al posto del Gp d’Australia che ieri è stato cancellato a causa della pandemia. Così, il 10 ottobre potrebbe diventare il giorno giusto per rivedere la Formula...

La data potrebbe essere quella del 10 ottobre, ovvero sette giorni dopo il Gp di Turchia. Data che oggi è ancora ’occupata’ dalla tappa della F1 in Giappone, Giappone che però potrebbe slittare al 21 novembre al posto del Gp d’Australia che ieri è stato cancellato a causa della pandemia.

Così, il 10 ottobre potrebbe diventare il giorno giusto per rivedere la Formula Uno in Italia, al Mugello, che insieme alla Germani, una possibile tappa bis a Austin, in Texas, o in Bahrain, torna in prima fila nell’elenco dei candidati forti a rimpiazzare l’appuntamento di Melbourne.

La decisione? Tempo un paio di settimane, massimo all’inizio d’agosto e Liberty (la società proprietaria dalla F1) ridisegnerà il calendario. Calendario che dopo quanto accaduto con il Gp di Australia, potrebbe riservare quale (spiacevole) sorpresa anche per il Gp di Giappone che al momento, però, rimane confermato.

Così il Covid è tornati a spegnere i motori in Australia per il secondo anno di fila per entrambi gli appuntamenti mondiali delle quattro e due ruote. I suoi Gp sono stati infatti cancellati in contemporanea, visto che insieme a quello di F1, ieri è stato resattato anche il week end della MotoGp (24 ottobre). MotoGp che ha già riadattato il Mondiale e ridisegnato il calendario raddoppiando la corsa nell’Algarve, in Portogallo. Si correrà il prossimo 7 novembre, ovvero la settimana prima del Gp di Valencia.

Tornando alla F1, di fronte all’imprevisto, quasi a metà stagione, l’obiettivo è mantenere invariato il numero delle 23 gare, assicura il presidente e Ceo della F1, Stefano Domenicali. Ma almeno una sede cambierà.

"Abbiamo diverse opzioni per riempire la casella vacante – si limita per ora a dire la F1 – verranno analizzate nelle prossime settimane". Non sono escluse novità entro il prossimo appuntamento, fra una decina di giorni in Inghilterra.

Riccardo Galli