Mathieu Van der Poel
Mathieu Van der Poel

Bologna, 30 dicembre 2020 – Proverà a rivincere qualche classica, poi c’è il mondiale di ciclocross, ma il grande obiettivo di Mathieu Van der Poel per il 2021 è l’oro olimpico. L’olandese ci proverà a Tokyo con la mountain bike, con cui l’anno scorso era riuscito a raggiungere i migliori al mondo in vista dell’Olimpiade 2020, poi spostata di un anno a causa del Covid. Questo slittamento in parte sfavorisce Van der Poel che ora dovrà ritrovare il livello raggiunto dodici mesi fa.

Lo stesso campione olandese lo ha affermato Sporza: “Nell’ultimo anno sono stato poco in mountain bike – ha ammesso – Lo spostamento è uno svantaggio perché l’anno scorso mi ero preparato bene e ora devo ripartire da capo. Mi trovavo dove volevo essere e avevo corso quasi tutta la coppa del mondo, il sogno di conquistare l’oro olimpico non è svanito ma è più difficile”. Van der Poel dovrà battere il campionissimo svizzero Nino Schurter. In ottica strada, invece, farà il Tour de France: “E’ un obiettivo secondario rispetto ai Giochi, ma non vado in Francia per ritirarmi dopo dieci tappe. Lo devo agli sponsor che sono molto importanti, perché senza di loro non ci sarebbe sport”.

Leggi anche - Ciclismo, paura per Valerio Conti: speronato da un'auto