Wout Van Aert
Wout Van Aert

Bologna, 8 gennaio 2021 – Il mercato del ciclismo, come quello del calcio, non dorme mai. Le squadre per il 2021 sono sostanzialmente formate, ma attenzione ai corridori in scadenza di contratto o indirizzati verso un cambio di casacca nel 2022. Tra questi non dovrebbe esserci Wout Van Aert della Jumbo, i colloqui per il rinnovo e l’adeguamento sono in fase avanzata per resistere all’attacco della Ineos.

Ingaggio monstre

La Jumbo Visma, noto marchio di catene di supermercati, si sta inserendo nel World Tour come una delle formazioni più ricche e facoltose, con risultati di conseguenza altisonanti. Presenta in squadra diversi campioni, partendo da Primoz Roglic, passando per Tom Dumoulin e finendo con Wout Van Aert. Proprio il belga è tra i più corteggiati sul mercato dopo una stagione 2020 che lo ha visto vincere due tappe al Tour, le Strade Bianche, la Sanremo, il tutto condito da due secondi posti ai Mondiali (cronometro e prova in linea) e dal secondo posto al Fiandre. Non a caso l’altra formazione dominante di questa era, cioè la Ineos, l’ex Team Sky, ha pensato di strapparlo alla Jumbo. Ma gli olandesi hanno risorse anche con la crisi post Covid, infatti hanno visto aumentare i fatturati del 15%. Non a caso la squadra è al lavoro per rinnovare il contratto di Van Aert che scade quest’anno, e per farlo adeguerà sensibilmente l’ingaggio del belga. Pronto dunque un nuovo contratto da circa 3 milioni di euro l’anno che renderebbe Van Aert tra i più pagati del gruppo. I colloqui tra le parti, come riporta Cyclingnews, sono definiti ‘molto buoni’. Insomma, Van Aert dovrebbe continuare con la squadra olandese.

Leggi anche - Ciclocross, Aru punta al Mondiale