29 dic 2021

Super G Bormio, Kilde domina. Deludono gli italiani

Il norvegese va a doppia velocità e vince sulla Stelvio su Haaser e Kriechmayr. Paris non si ripete e crolla, buon decimo Casse

manuel minguzzi
Sport
Aleksander Aamodt Kilde
Aleksander Aamodt Kilde

Bormio, 29 dicembre 2021 - Aamodt Kilde si prende Bormio. Dopo la discesa di ieri dominata da Dominik Paris, il norvegese si è imposto oggi nel primo dei due supergiganti, l'altro domani, dominando in lungo e in largo sia la pista che gli avversari. Quarto successo di fila in super gigante per il norvegese, il primo della storia a vincerli tutti nell'anno solare. Sorpresa in seconda piazza con l'austriaco Haaser, con il 25, al primo podio in carriera, terzo Kriechmayr. Decimo Mattia Casse.

Kilde imprendibile, discreto Casse


Turbo Kilde. Non c'è altra definizione. Il norvegese, sceso con il pettorale 11, doveva battere il tempo dell'austriaco Kriechmayr, abilissimo nella parte centrale dove aveva scavato il solco sia su Odermatt che sull'azzurro Casse, sceso con l'1, ma non c'è stato problema. Ritmo e linee, carvate da paura e velocità pura, Kilde si è preso la vittoria con il tempo di 1'27"95, rifilando 72 centesimi a Raphael Haaser , sorpresa con il 25 quando tutti pensavano fosse finitae 85 a Vincent Kriechmayr. Aveva assaporato il podio l'americano Cochran, alla fine quarto a 90 centesimi sopravanzato ne finale da Haaser. Si riscatta Beat Feuz dopo la caduta di ieri con un buon quinto posto davanti a Bailet e Rogentin, mentre delude Odermatt, impreciso e scomposto in un paio di situazioni e di conseguenza lontano dal podio con l'ottavo posto a 1"43. A deludere anche Alexis Pinturault, precipitato a oltre due secondi, così come il pettorale rosso Matthias Mayer, in difficoltà anche oggi e staccato di 1"66 in tredicesima posizione. Per lui la Stelvio è un problema. Per quanto riguarda l'Italia discreta prova di Mattia Casse, decimo a 1"48, in ripresa anche Christof Innerhofer, alla fine tredicesmo, appaiato con Mayer, a 1"66, mentre conferma le difficoltà in supergigante Dominik Paris, lontano dal vertice a 2"18. In classifica di specialità Kilde toglie il pettorale rosso a Mayer, mentre in quella generale nessuno sembra insidiare Odermatt con 745 punti davanti a Kilde con 469.

Leggi anche - Goggia si avvicina a Shiffrin: "Ho ancora potenziale"

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?