Lara Gut-Behram al SuperG di Garmisch (Ansa)
Lara Gut-Behram al SuperG di Garmisch (Ansa)

Garmisch, 30 gennaio 2021 – Il supergigante è il territorio incontrastato di Lara Gut. La svizzera ha vinto anche a Garmisch sulla Kandahar, dominando una prova complicata sia per neve, sia per traiettorie, seconda Lie, ma con il 29 Gagnon toglie il podio a Goggia. In difficoltà le altre azzurre, tutte fuori dalle dieci.

Gut sugli scudi, Gagnon beffa Goggia

Già nella parte di scorrimento in alto Gut ha posto le basi del suo successo, presi immediatamente quei 2-3 decimi che poi le avversarie si sono trascinate successivamente. A decidere una parte consistente della contesa anche la linea sul Kramer Sprung, sbagliata da tante, anche da Goggia che ha pagato solo lì circa mezzo secondo. Non Gut che ha portato a termine una prova solida dall’inizio alla fine, anche nei curvoni finali che hanno cementato la vittoria in 1’15”70, con 68 centesimi sulla norvegese Lie, che ha sfruttato il pettorale 2, quindi con neve perfetta, per il primo podio in assoluto. Delusione finale per Sofia Goggia, scesa con il 17 e terza fino al pettorale 29 di Gagnon che a sorpresa si è piazzata terza a 96 centesimi davanti alla bergamasca di 4 centesimi. Goggia aveva rischiato anche con il pettorale 25 di Scheyer, alla fine quinta a 1”16. Per quanto riguarda Petra Vlhova, leader di coppa del mondo, c’è un discreto decimo posto utile per prendere qualche punto, ma Gut si avvicina a meno 62 (909 a 847). In casa Italia non bene oggi Brignone e Bassino, la prima è dodicesima a 1”33, la seconda ha sbagliato la linea sul Kramer Sprung saltando una porta. Domani si replica e in casa Italia sarà una gara fondamentale per la quarta selezionata ai mondiali, sono già dentro Goggia, Brignone e Bassino: lo staff tecnico dovrà scegliere l’ultima carta tra Marsaglia e Curtoni, oggi 13esima.

Classifica superg Garmisch

1 Gut 1’15”70
2 Lie +0.68
3 Gagnon +0.96
4 Goggia +1.00
5 Scheyer +1.16
6 Ledecka +1.19
7 Suter +1.21
8 Nufer +1.22
8 Tippler +1.22
10 Gauthier +1.27
10 Vlhova +1.27
12 Brignone +1.33










Leggi anche - Sci, Mondiali, Roda fissa l'obiettivo: "Vogliamo più di tre medaglie"