Gianni Moscon
Gianni Moscon

Bologna, 13 ottobre 2021 – La Ineos Grenadiers proverà a essere il terzo incomodo nel duello nei grandi giri tra Tadej Pogacar e Primoz Roglic, ovvero tra Uae e Jumbo Visma. Con Bernal e Carapaz c’è tanto materiale ma la squadra lavora già in ottica futura con una campagna di ringiovanimento del parco corridori. Qualche elemento più esperto lascerà nel 2022, Sosa, Henao e Moscon sono i tre indiziati, per far posto a tre ventenni.

Moscon verso l’Astana

Per la Ineos tre ingaggi di giovani e promettenti corridori: come riporta Cycling news sono il ventenne Luke Plapp, il ventenne multidisciplinare Ben Tulett di Alpecin-Fenix e il diciannovenne americano Magnus Sheffield. Usciranno elementi esperti, come Henao e Moscon, entrambi probabilmente in direzione Astana, che riabbraccerà anche Nibali. Ivan Sosa invece traslocherà in Movistar. Da verificare, in conclusione, quale sarà la scelta di Geraint Thomas, ormai non più corridore di punta e forse destinato all’ultima stagione da professionista.

Leggi anche - Bugno: "Nibali può ancora fare bene"