Filippo Ganna, Stefan Kung e Remco Evenepoel  (Ansa)
Filippo Ganna, Stefan Kung e Remco Evenepoel (Ansa)

Trento, 9 settembre 2021 - La prova a cronometro maschile élite degli Europei di ciclismo Trento 2021 vede la conferma di Stefan Kung come campione: lo svizzero chiude la sua prova in 24'29'', ossia 7'' in meno di quanto impiegato da Filippo Ganna, che può consolarsi con la medaglia d'argento (oltre al successo di ieri nella staffetta mista) nonostante l'amarezza per non riuscire a sfatare il tabù continentale. Sul terzo gradino del podio ci va invece un Remco Evenepoel che, dopo il grave incidente nel Giro di Lombardia dello scorso anno, sembra tornato quello dei giorni d'oro: almeno per quanto riguarda le cronometro.

Europei ciclismo Trento 2021: percorso, altimetria, orari tv e favoriti

Trento, l'Italia vince l'oro nella staffetta mista

La cronaca

Il primo tempo interessante è quello di Kasper Asgreen (Danimarca), che chiude in 25'21'': a superare questo tempo è Edoardo Affini (Italia) grazie al suo 25'08''. A balzare in cima alla classifica è poi Stefan Bissegger (Svizzera), che mette a referto un 24'52''. Tocca poi agli uomini più attesi scendere in strada: all'intermedio il miglior tempo (12'21'') diventa quello di Filippo Ganna (Italia), che curiosamente raggiunge e supera un fenomeno del calibro di Tadej Pogacar (Slovenia). La vittoria è una questione proprio tra il piemontese, Remco Evenepoel (Belgio) e il campione uscente Stefan Kung (Svizzera). Ganna chiude in un 24'37'': Evenepoel ne impiega 7'' in più, mentre Kung ben 7'' in meno, confermandosi così il detentore del titolo della specialità continentale.

Europei ciclismo Trento: programma completo gare con orari tv

Ordine d'arrivo prova a cronometro maschile élite Europei di ciclismo 2021

1) Stefan Kung (SUI) in 24'29''
2) Filippo Ganna (ITA) +7''
3) Remco Evenepoel (BEL) +14''
4) Stefan Bissegger (SUI) +23''
5) Maximilian Richard Walscheid (GER) +38''
6) Edoardo Affini (ITA) +38''
7) Kasper Asgreen (DEN) +51''
8) Maciej Bodnar (POL) +1'04''
9) Rémi Cavagna (FRA) +1'05''
10) Joao Almeida (POR) +1'16''








Leggi anche - Ciclismo, Viviani vicino alla Ineos Grenadiers