Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
15 giu 2022

Allegri a Montecarlo con il nuovo ds del Psg E i parigini sono alla ricerca di un allenatore

15 giu 2022
mattia todisco
Sport

di Mattia Todisco

Sui social network basta poco per scatenare un finimondo. In Francia è stata sufficiente una foto che ritrae a Montecarlo Luis Campos, fresco direttore sportivo del Paris Saint-Germain e Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus. Con una panchina ancora da assegnare di così grande prestigio, come quella dei parigini (dalla quale verrà fatto alzare Pochettino) i rumors hanno preso a circolare vorticosamente. In realtà non risulta ci sia alcuna volontà da parte di Allegri di abbandonare un progetto tecnico sposato un anno fa dicendo di no anche al Real Madrid. Il tecnico è centrale nel futuro dei bianconeri, è stato confermato anche dopo una stagione senza trofei e sta impostando il mercato assieme alla società. A Parigi, alla fine, non andrà nemmeno Zidane ed è anche questa una notizia che interessa in qualche modo la Juventus. Con lui alla guida tecnica del PSG sarebbe stato più difficile arrivare a Paul Pogba, per la Juventus. Oggi, invece, la strada sembra spianata e la casella a centrocampo solo da riempire dopo aver preso gli ultimi accordi direttamente con il calciatore, libero da luglio a parametro zero. Stessa situazione per Paulo Dybala: ogni giorno è quello buono per un incontro tra Beppe Marotta e Jorge Antun, rispettivamente ad dell’Inter per la parte sportiva e agente dell’attaccante. Resta da limare la differenza tra domanda e offerta in termini d’ingaggio e il premio alla firma da riconoscere a Dybala. In attacco si aspettano novità anche sul fronte Lukaku, l’Inter riprenderà il belga solo se riuscirà a farlo entro fine giugno. Successivamente non avrebbe la possibilità di usufruire del Decreto Crescita. A livello di bilancio resta la necessità di chiudere a +60 a fine mercato, motivo per cui stanno proseguendo i discorsi con il Paris Saint-Germain per Skriniar, nonostante una distanza di una ventina di milioni a livello di valutazione. Ieri ci sono stati diversi incontri con agenti in sede, in cui si è parlato in particolar modo degli esterni: Udogie dell’Udinese (piace ma costa troppo) e il giovane Franco Carboni, richiesto dal Verona. In casa Milan si lavora molto ai riscatti: dopo Florenzi dalla Roma, si sta parlando con il Crotone per Messias con l’obiettivo di acquistare il giocatore a titolo definitivo per circa 4 milioni di euro. Successivamente ci si concentrerà sulle posizioni da coprire tra i titolari. In difesa il preferito continua ad essere Botman, che non ha ancora dato l’assenso al Newcastle, dove il Lille preferirebbe cederlo vista l’offerta molto più alta rispetto a quella dei rossoneri. In attacco arriverà Origi, alle spalle della punta si lavorerà su giocatori ritenuti pronti ma futuribili, come Raspadori o De Ketelaere.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?