Lunedì 20 Maggio 2024

Riutilizzo creativo, una nuova vita per le bottiglie di plastica e non solo

Green / Una soluzione fantasiosa e concreta a questo problema

Fantasia e creatività al servizio dell'ambiente

Fantasia e creatività al servizio dell'ambiente

La risposta al problema dei rifiuti plastici non sarebbe il riciclo industriale, ad affermarlo un rapporto di Greenpeace Usa secondo cui bisognerebbe puntare sul riutilizzo dei contenitori (un trend verso cui si sta muovendo anche l’Unione europea con la proposta di regolamento, che enfatizza la quale miglior modo di contribuire a non sprecare risorse che riutilizzare i contenitori per l'acquisto di prodotti sfusi e alla spina o dando loro un nuovo impiego. Probabilmente non tutti hanno la verve creativa del giovane artista venezuelano Oscar Olivares che, servendosi di oltre 200mila tappi di plastica ha realizzato un incredibile murales (proprio per sensibilizzare i più al riciclo della plastica), o dell’artista thailandese Thanawat Maneenawa che, con oggetti per la casa, sempre in plastica, ha realizzato delle bellissime maschere, ma sicuramente ognuno di noi, nel suo piccolo, può fare qualcosa. Un esempio è la classica bottiglia di plastica (chi non ne ha in casa?) che, una volta forata la parte inferiore per il drenaggio dell'acqua, può diventare un vaso per piccole piante; anche con i tappi delle bottiglie di plastica si possono realizzare svariati oggetti: dalle cornici ai tappetini per il bagno, fino a originali e coloratissime borse. Per i bicchieri (di plastica ovviamente) stesso discorso: bastano pochi passaggi e un po’ di fantasia per realizzare un eco-lampadario di grande effetto, o un più semplice contenitore per diluire i colori o pulire i pennelli. pratica del riutilizzo dei contenitori anche con l’implementazione di sistemi di vuoto a rendere). Un'alternativa utile e al contempo divertente sarebbe il riciclo creativo, che darebbe nuova vita agli oggetti: se è vero, come afferma Greenpeace Usa, che la maggior parte della plastica che utilizziamo, ogni giorno nelle nostre case, non può essere riciclata (nel 2021, negli Stati Uniti, su un totale di 51 mln di tonnellate di rifiuti di plastica prodotto dalle sole famiglie, appena il 4,7% è stato riciclato),