Lunedì 27 Maggio 2024

Le statistiche, crescono gli incidenti mortali che coinvolgono pedoni

ASAPS - SAPIDATA

ASAPS - SAPIDATA

Nei primi mesi dell’anno corrente, l'Osservatorio Pedoni ASAPS - SAPIDATA ha monitorato gli incidenti mortali che hanno coinvolto i pedoni sulle strade italiane, fornendo dati che rivelano una realtà preoccupante. Il 2024 ha infatti già registrato oltre 110 decessi tra i pedoni, con una suddivisione di genere che evidenzia un numero maggiore di vittime maschili rispetto a quelle femminili. Particolarmente allarmante è il fatto che la maggior parte delle vittime, ben 67 su 113, aveva più di 65 anni. Nel 2023, il Lazio ha detenuto il triste primato per il maggior numero di pedoni morti sulle strade italiane, con 73 vittime, di cui ben 42 solo a Roma. La Lombardia segue con 52 morti e la Campania chiude il podio con 44 vittime. Anche altre regioni come il Veneto, l'Emilia Romagna, la Sicilia, la Toscana, la Puglia, le Marche e la Sardegna hanno registrato numeri preoccupanti di incidenti mortali che coinvolgono pedoni. Secondo i dati definitivi di ACI-Istat, nel 2021 ci sono stati 471 pedoni morti, mentre nel 2023 si è registrato un lieve aumento con 485 vittime. Nel 2020, la pandemia di COVID-19 ha portato a una leggera diminuzione delle vittime, con 409 casi registrati, probabilmente a causa della riduzione degli spostamenti. Precedentemente, nel 2019 e nel 2018 i numeri sono stati più alti, con 543 e 612 pedoni morti rispettivamente. La somma totale di queste vittime negli ultimi sei anni raggiunge un numero inquietante di poco meno di 3mila morti (2.945 per l'esattezza).