Il ministro Roberto Cingolani
Il ministro Roberto Cingolani

Roma, 4 giugno 2021 – Entro l’estate una soluzione per l’emergenza rifiuti a Roma. Lo ha annunciato il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, a margine dell’evento di inaugurazione dell’orologio del clima, che segna il tempo che ci divide dall’aumento della temperatura media globale di 1,5 gradi.

“Stiamo lavorando – ha detto Cingolani –, in questi giorni ci stiamo incontrando. Speriamo di trovare una buona soluzione”. E, alla domanda se questa soluzione possa arrivare prima dell'estate, ha risposto: “Sì, certo”. Intanto, alle 12 di oggi, si è riunito un tavolo tecnico sul tema al Mite, che avrà il compito di indicare la strada alla politica.

Il tavolo tecnico di oggi

Ieri, infatti, si è riunito un altro tavolo, alla presenza del ministro Cingolani, del governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, e dell’assessore regionale Massimiliano Valeriani, durante il quale la Regione ha informato il Ministero sui piani adottati finora per risolvere la questione.

Tra i presenti alla riunione di oggi, secondo fonti citate dall’Ansa, ci sarebbe invece la dirigente del Ministero e responsabile del Settore Economia Circolare, Laura d’Aprile. Per la Regione Lazio, invece, la direttrice generale Wanda d’Ercole, che detiene anche la delega ai rifiuti.

80 milioni per la discarica

Presente, per l'Amministrazione di Roma Capitale, la dg Gabriella Acerbi e, secondo quanto trapela, anche qualche componente dell’Ufficio di Gabinetto del Campidoglio. Nel frattempo, la Regione, dopo la bocciatura della delibera regionale da parte del Tar e la conseguente delibera firmata da Zingaretti, è tornata a chiedere alla sindaca Virginia Raggi di indicare una zona della Capitale dove costruire una discarica.

Secondo quanto si apprende da fonti vicine alla presidenza, la Regione Lazio sarebbe pronta a mettere a disposizione le risorse necessarie, dato che a bilancio ci sarebbero 80 milioni di euro destinati alla realizzazione di impianti pubblici, appunto.