quotidiano nazionale
22 mag 2022

Covid Lazio, il bollettino del 22 maggio. Cresce il tasso di contagio: 12,5%

Si registrano 1.716 nuovi positivi su 13.662 tamponi, più della metà dei casi è stata riscontrata nella Capitale. Migliora la pressione sui reparti di area medica

22 mag 2022

Roma, 22 maggio 2022 – Cresce il tasso di contagio nel Lazio, dove nelle ultime 24 ore il rapporto tra positivi e tamponi è arrivato al 12,5%. Un aumento di un punto percentuale rispetto all’11,3% di ieri. Nella mappa dei contagi rilevati oggi in Italia, il Lazio risulta essere la terza regione per numero di casi scoperti nelle ultime ore. 

Covid, gli aggiornamenti del Lazio:

Covid Lazio, i dati del 22 maggio 2022
Covid Lazio, i dati del 22 maggio 2022

Lazio, terza regione per numero di contagi

La regione con il maggior numero di casi di oggi è sempre la Lombardia con 2.276 contagi, seguita da Campania (+2.080), Lazio (+1.716) ed Emilia Romagna (+1.688). I casi totali dall'inizio della pandemia arrivano a 17.247.552. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 24.528 (ieri 41.696) per un totale che sale a 16.231.004. Gli attualmente positivi sono 6.273 in meno (ieri -17.541) per un totale che scende a 850.596. Di questi, 843.904 sono in isolamento domiciliare.

I dati di oggi

E, infatti, oggi si registrano 1.716 nuovi casi positivi (-763) su 3.509 tamponi molecolari e 10.153 antigenici, per un totale di 13.662 tamponi. Più della metà dei casi è stata rilevata nella Capitale: i casi a Roma città sono a quota 953.

Sono 3 i decessi (-4) riportati dal bollettino regionale diramato oggi, sono +2.003 i guariti (ieri erano +3.017). Migliora la pressione sui reparti di area medica, con 729 i ricoverati (-16), mentre nelle terapie intensive si registra un lieve aumento dei posti letto occupati, che oggi arrivano a 44 (+2).

Approfondisci:

Vaiolo delle scimmie e Covid: le differenze tra i virus e perché non dobbiamo allarmarci

Cosa succede nelle province

La fetta più grossa dei nuovi casi rilevati dagli ambulatori di analisi del Lazio è nella zona ampia di Roma, dove i nuovi positivi sono 1.345. Quasi tutti i cari romani si registrano nella Capitale, con 953 tamponi positivi. Il dato complessivo è suddiviso tra i distretti sanitari delle 3 Asl di Roma città, i 17 Comuni a Nord-Est della Capitale dell’Asl Roma 4la zona più estesa, dove oggi sono emersi 131 nuovi casi – l’area degli otto Comuni dell’Asl Roma 5, con 136 nuovi positivi, e la fascia dell’Asl Roma 6 – che va da Albano Laziale a Rocca di Papa – con altri 125 contagi.

Oggi nelle province si registrano quindi 371 nuovi casi e 2 decessi: uno nell’area di Rieti, dove si riscontrano anche 45 nuovi casi (-22 rispetto a venerdì), e l’altro nella zona di Frosinone, che conta altri 125 casi (126 in meno rispetto a due giorni fa). I casi emersi nelle ultime 24 ore nella zona di Latina sono 135 (-148 in due giorni), mentre a Viterbo si registrano altri 66 contagi (-40 rispetto al 20 maggio).

La lezione del Covid

"Prima della pandemia gestivamo 850mila vaccini anti-influenzali all'anno e siamo passati a 13 milioni di vaccini Covid, grazie a un sistema sanitario che ha accelerato l'uso di sistemi informatici e delle app per le prenotazioni". A tracciare un bilancio della gestione della partita vaccinale è il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti.

La sfida, aggiunge, "è ora capire se abbiamo imparato qualcosa dall'emergenza Covid, per esempio curare a casa le persone: stiamo sperimentando un grande hub per i malati cardiopatici che ci porterà a monitorare un periodo della giornata lunghissimo le condizioni dei pazienti, aumentando di molto l'applicazione articolo 32 ed eliminando scale sociali, salvando vite e abbassando i costi per lo Stato. Il punto è di scegliere di usare queste innovazioni e, come secondo step, e applicarle al servizio della persona e dei diritti costituzionali''.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?