Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
19 lug 2022
19 lug 2022

Governo, il giorno del giudizio: alleati e avversari di Mario Draghi

Anatomia della crisi: chi è pro e chi contro il premier e quali punti possono convincerlo a concludere la legislatura

19 lug 2022
CORRECTION / Italian Prime Minister Mario Draghi attends the inauguration of the Business Forum at the International Conference Center (CIC) in Algiers on July 18, 2022. - Draghi visited Algeria to sign several agreements, including an energy deal to boost gas supplies and reduce his country's reliance on Russian gas. (Photo by AFP) / �The erroneous mention[s] appearing in the metadata of this photo by STR has been modified in AFP systems in the following manner: [STRINGER] instead of [RYAD KRAMDI]. Please immediately remove the erroneous mention[s] from all your online services and delete it (them) from your servers. If you have been authorized by AFP to distribute it (them) to third parties, please ensure that the same actions are carried out by them. Failure to promptly comply with these instructions will entail liability on your part for any continued or post notification usage. Therefore we thank you very much for all your attention and prompt action. We are sorry for the inconvenience this notification may cause and remain at your disposal for any further information you may require.�
Mario Draghi (Ansa)
CORRECTION / Italian Prime Minister Mario Draghi attends the inauguration of the Business Forum at the International Conference Center (CIC) in Algiers on July 18, 2022. - Draghi visited Algeria to sign several agreements, including an energy deal to boost gas supplies and reduce his country's reliance on Russian gas. (Photo by AFP) / �The erroneous mention[s] appearing in the metadata of this photo by STR has been modified in AFP systems in the following manner: [STRINGER] instead of [RYAD KRAMDI]. Please immediately remove the erroneous mention[s] from all your online services and delete it (them) from your servers. If you have been authorized by AFP to distribute it (them) to third parties, please ensure that the same actions are carried out by them. Failure to promptly comply with these instructions will entail liability on your part for any continued or post notification usage. Therefore we thank you very much for all your attention and prompt action. We are sorry for the inconvenience this notification may cause and remain at your disposal for any further information you may require.�
Mario Draghi (Ansa)

Roma, 19 luglio 2022 - Sono i momenti decisivi per Mario Draghi a palazzo Chigi, un premier "non politico" per affrontare l'emergenza che - comunque vada - ha segnato come pochi altri la politica italiana (e non solo). Capace di guadagnarsi un ampio sostegno dentro e fuori l'Italia: in questi giorni di crisi di governo si sono manifestati tanti alleati, come sono emersi i suoi maggiori avversari. 

Finora il mandato da presidente del Consiglio dei ministri dell'ex presidente della Bce è durato 522 giorni - è il 20esimo per durata della storia della Repubblica - e la sua azione ha come provvedimenti simbolo la campagna anticovid e le misure per la vaccinazione di massa avviata nel 2021, l'organizzazione del Pnrr e, negli ultimi mesi, l'aperto appoggio all'Ucraina contro l'invasione della Russia con anche l'invio di armi. E quindi i nuovi accordi internazionali sulle forniture di gas all'Italia alternativi a quelli russi, l'ultimo raggiunto nei giorni scorsi con l'Algeria.  

Governo, Draghi vede Letta poi il centrodestra: la giornata prima del giudizio

Sommario:

Orari e tappe del giorno più lungo del governo Draghi. Come funziona il voto di fiducia

 

Cosa chiede Draghi per restare

I punti principali per "convincere" Draghi ad arrivare a concludere la legislatura alla guida del governo sono soprattutto quattro: la piena attuazione del Pnrr da oltre 200 miliardi, il mantenimento del sostegno dell'Italia verso l'Ucraina, l'approvazione di un provvedimento per mettere un tetto al prezzo del gas e del petrolio e un'azione unitaria contro il carobollette e le conseguenze dell'inflazione sugli italiani.  

Con Mario Draghi

Draghi può contare su un'ampia platea di alleati e sostenitori. Tra i leader politici ci sono Matteo Renzi, Enrico Letta e Silvio Berlusconi, mentre nel Paese si possono ricordare Carlo Bonomi (Confindustria) oppure il segretario di Stato del Vaticano Pietro Parolin, ma anche i "mille sindaci" tra cui Beppe Sala (Milano), Dario Nardella (Firenze) e Matteo Lepore (Bologna). In campo internazionale, tra gli "amici" di Draghi ci sono Joe Biden, Ursula von der Leyen, Volodymyr Zelensky o Christine Lagarde. 

Contro Mario Draghi

Le posizioni di Draghi, assieme alla prospettiva di rimandare il voto fino al termine dei 5 anni della legislatura, hanno come avversari nella politica italiana Giorgia Meloni assieme a un fronte grillino guidato da Giuseppe Conte, oltre che "contestatori" come Alessandro Di Battista e Gian Luigi Paragone. Mentre nella terra di mezzo, né espressamente pro né chiaramente contro Draghi, possono essere collocati Matteo Salvini e Maurizio Landini. All'estero invece i principali nemici sono Recep Tayyip Erdogan e ovviamente Vladimir Putin. 

Leggi anche - C’eravamo tanto alleati: quando il leader scaglia macigni contro gli ex amici

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?