Lunedì 20 Maggio 2024
BRUNO VESPA
Politica

Così la politica perde dignità e credibilità

Giuseppe Conte riesce a mettere in difficoltà il Pd. Elly Schlein guida da un anno un partito estraneo al suo modo di concepire la politica. Ne ha sostituito i capigruppo e i dirigenti chiave, ma sul territorio il Pd è altro

Elly Schlein e Giuseppe Conte (Ansa)

Elly Schlein e Giuseppe Conte (Ansa)

Roma, 13 aprile 2024 – È straordinaria l’abilità con cui Giuseppe Conte riesce a mettere in difficoltà il Pd. Elly Schlein guida da un anno un partito estraneo al suo modo di concepire la politica. Ne ha sostituito i capigruppo e i dirigenti chiave, ma sul territorio il Pd è altro. È altro in Campania dove il potentissimo De Luca la insulta, è altro in Puglia dove Emiliano ha ristabilito immediatamente un rapporto con Conte dopo che questi gli ha ritirato dalla maggioranza tutti i suoi uomini dicendo "dobbiamo estirpare l’erbaccia della cattiva politica, facciamo tabula rasa".

Prezzo della pace: un assessore alla legalità. Sarà dei 5 Stelle? Si capisce perché la Schlein è furiosa. Ha concesso a Conte tutto il possibile e non è stata informata nemmeno del ritiro del suo assessore dalla giunta pugliese. Il Calvario era una passeggiata rispetto alla strada del campo largo.

C’è poi la dignità della politica che non interessa solo i diretti interessati, ma tutti noi, visto che nei sondaggi sta tornando a crescere il numero degli astenuti.

Pesante la situazione del Pd a Torino, molto grave quella di Bari. "Quando ho visto le accuse ad Alfonso Pisicchio, mi sono cascate le braccia", mi ha detto l’altra sera Emiliano in televisione. Pisicchio è uomo suo da tanti anni. Sentirlo parlare col fratello Enzo di assunzioni come ‘gelati da pagare’, scoprire decine di migliaia di euro nascosti i un balcone e il disegno di un raffinatissima architettura di potere è raggelante, come le sue dimissioni-licenziamento dall’agenzia regionale per la tecnologia tre ore prima dell’arresto.

Ma a Emiliano ho ricordato anche la sua capacità di imbarcare tutto e tutti per controllare la Puglia intera. Avrebbe potuto governare da solo. Ma ha prima portato a bordo il M5s che aveva sconfitto alle elezioni, poi mezza Forza Italia e altro ancora. Cresce il potere, scende la credibilità della politica. È urgente una profonda riflessione.