Paolo Arata (Ansa)
Paolo Arata (Ansa)

Roma, 19 aprile 2019 - Movimento 5 Stelle all'attacco della Lega dopo la notizia riportata sul sito del Corriere della Sera, secondo cui "Federico Arata, il figlio dell'imprenditore indagato con il sottosegretario Armando Siri, è stato assunto a palazzo Chigi dal sottosegretario Giancarlo Giorgetti". "Il contratto - scrive il Corriere - è stato firmato con il Dipartimento programmazione economica.  Ed è stato appena registrato dalla corte dei conti". La notizia arriva dopo una giornata di botta e risposta tra Di Maio e Salvini sul caso Siri.

LA REAZIONE DEL M5S - "Se quanto riportato dal Corriere della Sera corrispondesse al vero circa l'assunzione di Federico Arata, figlio dell'imprenditore-faccendiere Paolo, da parte del Sottosegretario Giancarlo Giorgetti a palazzo Chigi, allora ci troveremmo di fronte a un vero e proprio caso. La domanda che, per una questione di opportunità politica, ci poniamo, è se Salvini fosse a conoscenza di tutto questo. Ci auguriamo e confidiamo che il leader della Lega sappia fornire quanto prima elementi utili a chiarire ogni aspetto. Non solo al M5S, con cui condivide un impegno attraverso il contratto di governo, ma anche ai cittadini". Afferma il M5S in una nota. 

PD, CONTE RIFERISCA IN PARLAMENTO - "Dopo le recenti rivelazioni della stampa secondo la quale il figlio dell'imprenditore Arata, indagato insieme al sottosegretario Siri, sarebbe stato assunto recentemente dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giorgetti, il presidente Conte non può nascondersi e ha il dovere di presentarsi in Parlamento per chiarire una vicenda che getta inquietanti ombre sul Governo. Le ipotesi di indagine della Magistratura sono gravissime e impongono al Governo di fare chiarezza". E' quanto chiedono fonti Pd.

LA REPLICA DELLA LEGA - "Parlamentari e ministri della Lega continuano a lavorare anche in questi giorni di festa. Non rispondono a polemiche e insulti che si sgonfieranno nell'arco di qualche ora. Federico Arata è persona preparata. Alleghiamo curriculum". È quanto sottolineano fonti qualificate della Lega con una nota.

COSA DICE FEDERICO ARATA - Dopo le notizie riportate dalla stampa, Federico Arata precisa che "non ho mai lavorato con il sottosegretario Giorgetti a Palazzo Chigi. Il ruolo era in iter come consulente esterno per le mie competenze in ambito economico e internazionale".