Martedì 28 Maggio 2024

Sant'Antimo, 26enne ucciso in un agguato. Sospetti su 29enne ferito ad Aversa

La vittima è Antonio Bortone di Frattamaggiore, ritenuto vicino al clan Verde. Sospetti su un uomo ricoverato all'ospedale di Aversa

Il luogo dove è stato ucciso Antonio Bortone, Sant'Antimo (Ansa)

Il luogo dove è stato ucciso Antonio Bortone, Sant'Antimo (Ansa)

Napoli, 8 marzo 2023 - Agguato mortale questa sera a Sant'Antimo, in provincia di Napoli. Un giovane di 26 anni di Frattamaggiore, Antonio Bortone, è stato ucciso con diversi colpi di arma da fuoco. La vittima, già nota alle forze dell'ordine, è deceduta sul posto della sparatoria, in via Solimena, nonostante i tentati9vi di rianimarlo dei sanitari. 

Camorra, omicidio Bortone, 4 fermati dall'Antimafia. D'Isidoro si salvò grazie al borsello

Sul caso indagano i carabinieri, che hanno già qualche sospetto su un 29enne, anche lui con precedenti, che si è presentato poco dopo con ferite d'arma da fuoco all'ospedale di Aversa. L'uomo non sarebbe in pericolo di vita, e i carabinieri lo sentiranno per comprendere se c'è un collegamento tra il suo rferimento e l'omicidio di Bortone.

Per gli inquirenti il Bortone era vicino al clan Verde di Sant'Antimo. Il fratello Cesario fu arrestato nel 2020 nella maxiretata che svelò l'intreccio tra clan e politica nel comune napoletano. Già nel 2016 era sfuggito a un agguato. Per questo motivo gli investigatori stanno seguendo due piste: una porta all'ipotesi di una epurazione interna alla cosca; mentre la seconda a un attacco e del clan Moccia di Afragola, considerato perdente, ai rivali del Verde.