Martedì 21 Maggio 2024

Incidente aereo a Guidonia: per i due piloti morti da eroi bandiere a mezz’asta

Il generale Luca Goretti incontra le famiglie dei militari deceduti nello scontro tra i due velivoli, il tenente colonnello Giuseppe Cipriano e il maggiore Marco Meneghello. Rimossi i relitti dalla strada

Guidonia (Roma), 8 marzo 2023 - Lo scontro di ieri 7 marzo a Guidonia tra due aerei militari che ha causato la morte dei piloti - il tenente colonnello Giuseppe Cipriano e il maggiore Marco Meneghello entrambi in servizio al 60 Stormo dell'Aeronautica Militare - è "un evento terribile che ci ha scosso profondamente e le cui cause, ancora da verificare, saranno accertate dalle autorità competenti. Ci sono due commisioni al lavoro, magistratura e Aeronautica. Noi ci stringiamo alle famiglie che arrivano da Potenza e Verona; questo pomeriggio le incontrerò", ha detto il capo di Stato maggiore dell'Aeronautica militare, generale Luca Goretti, in audizione alla commissione Difesa della Camera che prima dell'audizione ha osservato su iniziativa del Presidente Nino Minardo un minuto di silenzio per ricordare i due militari. "Non posso non ricordare - ha aggiunto Goretti - quanto questo mestiere sia difficile e rischioso. I due piloti sono un esempio di coraggio e passione ed io li ringrazio per quanto hanno fatto per la nostra Forza armata". 

Funerali piloti aeronautica a Guidonia: "Grazie a manovra, sventata tragedia maggiore"

Il luogo dove è caduto uno dei due aerei che si sono scontrati in volo a  Guidonia
Il luogo dove è caduto uno dei due aerei che si sono scontrati in volo a Guidonia

Bandiere a mezz'asta a Guidonia

Il comune di Guidonia Montecelio ha proclamato due giornate di lutto cittadino dopo l'incidente aereo che ha coinvolto due velivoli dell'Areonautica Militare nella tarda mattina di ieri, martedì 7 marzo 2023 che si sono schiantati tra le case. Uno è precipitato su un campo, l'altro sopra un'auto parcheggiata in una delle strette vie del centro cittadino. "La nostra Comunità piange i due piloti che hanno perso la vita nel tragico incidente di ieri – la nota diffusa dall'amministrazione comunale di Guidonia Montecelio – In segno di profondo cordoglio sono state proclamate due giornate di lutto cittadino, la prima oggi mercoledì 8 marzo e la seconda nel giorno in cui si celebreranno le esequie del tenente colonnello Giuseppe Cipriano e del maggiore Marco Meneghello". Il primo cittadino Mauro Lombardo ha sottolineato:"Questa Città ha un rapporto simbiotico con l’Aeronautica. Del resto, la storia di Guidonia Montecelio e quella dell’Arma Azzurra sono legate sin dalle rispettive origini".  Lo stesso nome di Guidonia, infatti, deriva da quello di Alessandro Guidoni, generale dell'Aeronautica morto nell'aprile del 1928 durante un lancio di prova del paracadute.  

I funerali 

"I funerali che saranno o venerdì o sabato mattina, a seconda delle formalità delle inchieste, dell'autopsia e del dissequestro. Oggi - ha spiegato il sindaco - sono stati rimossi i relitti e la strada tornerà pienamente agibile. Non ci sono stati danni alle cose, solo una macchina, e questo ci esclude un lavoro di messa in sicurezza dei luoghi e delle persone. Non ci resta che aspettare i funerali per salutare questi nostri concittadini che hanno salvato molte vite mentre precipitavano".  "I due piloti non erano a Guidonia da moltissimi anni ma erano pienamente inseriti nel tessuto della città. In particolare il tenente colonnello Giuseppe Cipriano aveva collaborato con noi per una manifestazione del 4 Novembre e si era occupato del sorvolo sulla piazza, dove c'erano dei bambini, per la celebrazione", racconta il  primo cittadino. "Per noi è normale collaborare con loro - ha aggiunto - proprio per questo rapporto simbiotico tra l'aeroporto e Guidonia. Tutti gli ufficiali e i sottufficiali di stanza a Guidonia ci rimangono alcuni anni, prendono casa qui, entrano nel nostro tessuto sociale". 

Preghiera al Papa e Medaglia al valor civile 

Per gli avieri si pensa ad una preghiera del Papa.  "Abbiamo chiesto al Papa una preghiera per Giuseppe Cipriano e Marco Meneghello, i nostri due colleghi piloti morti ieri in un tragico incidente aereo, a Guidonia", dice il tenente colonnello Michele Minonne, comandante del Gruppo supporto di Brindisi dell'Aeronautica militare italiana, presente oggi all'udienza generale con il cappellano militare don Giovanni Prete.  

Mentre il deputato di Fratelli d'Italia, Aldo Mattia chiederà "con una lettera, al presidente della Repubblica, di conferire una medaglia al valor civile ai due ufficiali che con una manovra hanno fatto si che i due aerei atterrassero senza provocare gravi danni alle case. Un gesto eroico che rende onore ad entrambi". 

L'incidente

Una missione addestrativa 'pre-pianificata' è finita in tragedia per i due piloti esperti dell'Aeronautica Militare, morti entrambi a Guidonia dopo uno scontro in volo sopra la base militare mentre si trovavano ai comandi di due velivoli leggeri modello U-208 Siai Marchetti. Una tragedia che poteva avere conseguenze ancora più  drammatiche per i residenti di quella che è conosciuta come la 'città dell'Aria', proprio perchè nata intorno alla base militare dell'Aeronautica, se uno dei due piloti non fosse riuscito ad evitare una palazzina del centro abitato finendo il volo nella stradina in via Longarina senza causare altre vittime. L'altro velivolo è invece caduto su un campo a pochi metri dall'aeroporto. In via Longarina il piccolo aereo ha distrutto un'autovettura parcheggiata sotto ad una delle palazzine e le fiamme causate dall'impatto hanno provocato un denso fumo nero. 

Due commissini per le indagini

Due commissioni al lavoro magistratura e Aeronautica per risalire alle cause che hanno portato all'incidente aereo di Guidonia sono ancora in corso le indagini: il procuratore di Tivoli Francesco Menditto ha aperto un fascicolo per disastro colposo. E nel frattempo sulla vicenda sta continuando ad indagare anche l'Aeronautica.