Giovedì 11 Luglio 2024

Benzinai, a Napoli qualcuno non sciopera: "Troppo poco lavoro"

"Non se ne può più già da due anni" afferma un gestore del centro città "ma non possiamo aderire perché già si lavora poco"

Napoli, 24 gennaio 2023 - Non tutti i benzinai hanno aderito allo sciopero di 48 ore indetto dalle sigle sindacali del settore che dovrebbe scattare stasera dalle ore 19 e durare fino a giovedì 26 gennaio, alla stessa ora. A Napoli ad esempio qualcuno già afferma che non si asterrà dal lavoro: "Noi purtroppo non aderiamo allo sciopero perché già si lavora poco e il lavoro già non è tanto - spiegano a un distributore nel centro cittadino - però speriamo che possa servire a qualcosa perché non se ne può più. Che al di là del gasolio, olio e tutto quello che si fa di caro non si trova mai una soluzione. Quindi è venuto il momento che qualcuno ci aiuti. Già se parliamo di due anni indietro è un macello, non se ne può più su tutto: in particolare la benzina è diventata un super-lusso, anche per chi se lo può permettere, una spesa tripla, nemmeno doppia. Infatti noi lavoriamo poco, è un macello, e non possiamo aderire a questo sciopero". Benzinai aperti a Napoli e in provincia: la lista della Prefettura Roma, metro C da piazza Venezia a Tor Vergata entro il 2030, "In tempo per Expo" Sciopero benzinai 2023: quali restano aperti e come trovarli (anche in autostrada)