I consigli per scegliere la camicia da uomo
I consigli per scegliere la camicia da uomo

Icone di stile e di eleganza, perfette per ogni stile ed estremamente versatili, le camicie sono uno dei capi senza tempo per ogni guardaroba da uomo che si rispetti. Come scegliere il tessuto giusto? Come indossarla? Come riconoscere una camicia di qualità? Ecco la guida definitiva.

Camicia: i materiali
La prima cosa da valutare quando si compra una camicia è il materiale: il tessuto migliore è sicuramente il cotone, in particolare quello che viene definito “cotone doppio ritorto”, una particolare lavorazione che sovrappone vari fili di cotone e garantisce tenuta, consistenza e rigidità del materiale. La camicia in questo tessuto tende a essere meno trasparente (quindi non sarà evidente la presenza di intimo sotto) e sarà meno difficile da stirare.

Tipi di collo nella camicia
Punte verso l’esterno “alla francese”, punte chiuse verso il basso “all’italiana” come nella migliore tradizione delle sartorie del Bel Paese, botton down con bottoncini sulle punte per look più sportivi. Sono questi gli stili e i colli più popolari tra le camicie.
Ci sono però delle regole da osservare. Il colletto alla francese, ad esempio, non va mai utilizzato per un outfit elegante, quello botton down va sempre senza cravatte ma solo per look sportivi e casual. Esiste anche il colletto alla coreana ma le regole di stile vogliono che si indossi solo per look estivi e molto freschi o, al massimo, per un outfit estremamente sportivo.

Il polsino e i bottoni
La camicia classica si riconosce dal polsino. È fondamentale che abbia sempre le punte arrotondate e mai “a punta” e con i bordi appena sagomati. Il polsino, inoltre, deve avere sempre due asole e un bottoncino. I bottoni in una camicia, infatti, sono importantissimi: il loro spessore deve essere sempre intorno ai due millimetri.

Le cuciture e la mosca
Una camicia di qualità si riconosce soprattutto dalle cuciture: più sono presenti e più sarà resistente il capo. Una camicia di qualità è sempre rifinita con cuciture “all’inglese” cioè doppie. Un dettaglio fondamentale è l’ultima asola, che deve essere orizzontale e non verticale per garantire un’ottima vestibilità. Tutte le camicie “top quality” hanno un dettaglio, un triangolo sui fianchi anche chiamato mosca, che le rende più confortevoli.

Come portare la camicia
La regola principale se si indossa la giacca è che i polsini fuoriescano sempre dalle maniche di almeno un paio di centimetri. Anche il collo deve spuntare dalla giacca di circa 1,5 centimetri (la misura va presa dalla nuca). La camicia da indossare sotto un abito deve essere rigorosamente più lunga dietro per evitare che esca dai pantaloni, così come le punte del colletto, che non devono mai fuoriuscire dalla giacca. Nelle occasioni importanti, infine, bisogna ricordarsi che il galateo prevede di non togliere mai la giacca.