Le regole per scegliere e abbinare le calze
Le regole per scegliere e abbinare le calze
Comode e calde per la stagione invernale ma anche simbolo di seduzione: è difficile orientarsi nell’universo di Le regole per scegliere e abbinare le calze
. Ci sono tanti modelli tra i quali scegliere, diverse consistenze, diversi colori, ma in realtà basta che si conoscano gli abbinamenti giusti con gli altri elementi dell’outfit per non sbagliare modello e regalare al look comodità e femminilità. Ecco come fare.


Calze e collant: cosa devi sapere

Prima di capire quali scegliere e quando indossarli è necessaria una breve panoramica sui modelli di calze e collant che si possono trovare in commercio.
Iniziamo dalle calze. Nel grande calderone ci sono i modelli corti alla caviglia, quelle a mezza gamba, in cotone, in lana, in tessuti sintetici o in seta. Ci sono quelle velate, quelle in spugna e quelle arricchite con merletti e pizzi; ci sono le ‘parigine’, al ginocchio e subito sopra, con rinforzi sul piede e sulla caviglia, e le super classiche auto reggenti: per finire, i modelli a rete.
Nei collant, al contrario, la grande differenza la fanno i ‘denari’, l’unità che misura la trasparenza e lo spessore. Si parla di modelli leggeri fino a 20 denari, modelli medi fino a 40 e modelli molto robusti e coprenti (e quindi più caldi) fino a 60-70.


Quali calze scegliere e come abbinarle

Esistono due regole fondamentali quando si parla di abbinamento delle calze alle scarpe e al resto dell’outfit. La prima è quella che sostiene che devono essere sempre più chiare o dello stesso colore delle scarpe che si indossano, la seconda è che non devono entrare mai in contrasto con gli altri elementi che compongono l’outfit, accessori compresi.
Quando si sceglie un paio di calze, quindi, il colore diventa fondamentale: le tonalità scure, e quindi più coprenti, oltre ad essere più calde, aiutano a snellire la gamba. Il color carne, ad esempio, da sempre modello controverso per tutte le fashion addicted, andrebbe indossato soltanto per la modalità “vedo non vedo”, il più possibile in linea con il proprio incarnato e abbastanza velato per risultare comunque elegante.


Calze corte e colore

Le calze corte, naturalmente, vanno indossate soltanto con i pantaloni o sotto gli stivali. Quelle in spugna solo e soltanto quando si fa sport o si esce con un look sportivo con jeans e maglione. Quelle a rete o molto lavorate sono da preferire per le occasioni informali e sono più adatte a delle gambe particolarmente magre e slanciate.
Il nero, come sempre, è un passepartout: facile da indossare e abbinare, regala all’outfit una naturale eleganza. Gli altri modelli colorati (blu, grigio antracite, marrone testa di moro ad esempio) vanno utilizzati rispettando sempre il must: calze e collant non devono essere mai più scure delle scarpe.