Domenica 14 Luglio 2024
EVA DESIDERIO
Moda

Gucci torna a vestire Bjork: ed è pura magia

Alessandro Michele firma il look per Ovule. In un video tutta la magia del 'making of'

Bjork in Ovule

Bjork in Ovule

Pura magia: si può condensare così l'emozione e lo stupore per la nuova collaborazione tra l'insuperabile Bjork e Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci. Un incontro tra artisti, tra persone sensibili e amanti della bellezza. Alessandro Michele ha disegnato due abiti per Ovule, il video di Björk diretto da Nick Knight, online da oggi. Il singolo è estratto da Fossora, il nuovo album di Björk in uscita il prossimo 30 settembre, prodotto da One Little Independent Records. 

Continua così il dialogo creativo tra Björk e Alessandro Michele, dopo la co-direzione del video musicale di The Gate nel 2017. L'abito dai petali iridescenti del debutto della collaborazione nel 2018 era stato esposto al Gucci Garden riscootendo un succcesso immenso per la sua carica di poesia. Ora per Ovule, il Direttore Creativo ha creato due costumi one of a kind ispirati dall’intensità della musica e dall’ecletticità del video.

Per celebrare l’arte e la maestria impiegata nella creazione degli abiti, Gucci lancia uno speciale video del making of in cui svela il processo sartoriale e la sua segreta magia. Il video, diretto da Tommaso Arnaldi, mostra gli artigiani di Gucci applicare le frange in paillettes ricamate a mano e i profili in cristalli su uno degli abiti creati appositamente. Le scene svelano tutti i piccoli dettagli e gesti che riflettono la dedizione e la cura che questa sapiente manualità richiede e culminano nella rivelazione dell’abito nella sua interezza.

Il look Gucci custom made è composto da un harness e da un abito costruito da spirali in organza plissé in diverse gradazioni di cremisi e borgogna, impreziosito da frange in paillettes a cascata e profili in cristalli, indossato su un body in latex color cremisi. Volumi, sfumature e bagliori si irradiano intorno al busto e alle spalle, incorniciano il volto e sfumano dolcemente nell’abito che si adagia sul pavimento come i petali di un fiore che sboccia.