Previsioni meteo, nebbia in vista dopo il blitz freddo dell'Epifania (foto Ansa)
Previsioni meteo, nebbia in vista dopo il blitz freddo dell'Epifania (foto Ansa)

Roma, 4 gennaio 2020 - L'inverno resta lontano. Le previsioni meteo delle ultime ore confermano una piccola parentesi con un blitz di aria polare (sostanzialmente asciutto, senza precipitazioni e neve), poi però ci sarà la rimonta dell'anticiclone e una nuova risalita delle temperature. Una situazione anomala. Uno stallo di cui, al momento, non si vede la fine. Quando una vera inversione di rotta? "E' ancora prematuro dirlo - spiega 3bmeteo -: bisognerà aspettare qualche altro giorno per poter indicare quando sarà possibile una svolta che ancora non si intravede. Le sorti della seconda parte invernale dovranno passare nelle dinamiche tropo stratosferica che si stanno ora compiendo". Insomma, per il momento la situazione è questa.

Meteogiornale.it sottolinea che "la breve sfuriata di freddo artico, attesa attorno alla Befana, non sarà così eclatante e soprattutto si farà sentire solo su parte dell'Italia, segnatamente le regioni del medio-basso versante adriatico, quelle del Sud e la Sicilia". L'anticiclone dovrebbe tornare a rafforzarsi intorno al 9-10 gennaio, con nebbie, "specie sulle pianure del Nord". Gli esperti parlano di una "fase anticiclonica che potrebbe risultare tenace". Si potrebbe andare avanti così anche per più di 10 giorni, afferma Meteogiornale.it. L'Appennino potrebbe restare ancora a lungo a secco di neve.

Le conferme arrivano anche da IlMeteo.it: "Prossima settimana super anticiclone a oltranza" è il titolo di un focus sul sito. "Qualche cambiamento sarà possibile solo dopo il 12-13 del mese e molto dipenderà anche dal comportamento del Vortice polare stratosferico".

Il tempo di domenica e dell'Epifania

Intanto, chiusura di weekend all'insegna del freddo. Le previsioni di domani, domenica 5 gennaio, confermano l'arrivo delle preannunciate correnti dal Polo, che faranno scendere le temperature di diversi gradi, nonostante un'instabilità tutto sommato limitata sul fronte meteorologico. Nello specifico, il team de ilMeteo.it avvisa che i venti "dilagheranno in modo più deciso sui versanti del medio/basso Adriatico e al Sud". Sarà proprio qui che assisteremo al maggiore peggioramento delle condizioni atmosferiche, con qualche improvviso rovescio, anche temporalesco, che colpirà in particolare l'Abruzzo, il nord del Molise e i settori a cavallo tra la Calabria e la Sicilia. Il brusco calo termico potrebbe inoltre dare vita a qualche nevicata sugli Appennini, nonché a fioccate occasionali a quote collinari. Da segnalare anche un sensibile aumento del moto ondoso nelle aree del basso Adriatico e dello Ionio, a causa dei forti venti settentrionali. I meteorologi specificano che sul resto dell'Italia continuerà invece a splendere il sole, seppure accompagnato da clima ventoso e valori termici in generale flessione. A tale riprova, al Nord e nelle zone interne del Centro le temperature notturne potranno scendere sotto lo zero.

Gli esperti di 3bmeteo concordano su tutta la linea e descrivono un quadro molto simile anche per l'Epifania, sottolineando tuttavia che "il tempo si rimetterà rapidamente". Dopo la Befana è infatti prevista "una nuova rimonta anticiclonica di matrice sub tropicale", che da martedì 7 gennaio si imporrà sul Mediterraneo riportando un clima più mite sullo Stivale, seppur con qualche insidia circoscritta.

Le temperature giorno per giorno

(L'articolo prosegue sotto alla mappa)

Le previsioni di domenica 5 gennaio

Nord Ovest
Nuvole sparse sulla Liguria in presenza di ampie schiarite; tempo soleggiato sulle restanti regioni. Massime intorno agli 11° a Torino e Milano.

Nord Est
Bel tempo prevalente su tutte le regioni, salvo locali e innocui annuvolamenti. Foschie mattutine in Veneto e Romagna. Previsti 10° a Venezia e Bologna nelle ore più calde.

Centro
Peggioramenti su Abruzzo e Molise con locali piovaschi e nevicate occasionali a quote collinari, più soleggiato altrove. Temperature in ribasso, con 13° a Firenze e Roma.

Sud e Isole
Cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso, ad eccezione di una maggiore instabilità tra Calabria e Sicilia, accompagnata da piogge sparse. Intensi venti di Grecale con massime in discesa: attesi 11° a Bari e 14° a Palermo.