Meteo sabato 26 settembre
Meteo sabato 26 settembre

Sarà un fine settimana davvero da lupi. Ad annunciarlo è il sito de iLMeteo.it, che nel suo ultimo bollettino descrive uno scenario dominato da "un profondo e insidioso ciclone, di stampo prettamente autunnale", che domani, sabato 26 settembre, farà crollare le temperature su tutta Italia, pilotando al tempo stesso una violenta perturbazione al Centro Sud. Secondo le previsioni meteo il maltempo si intensificherà ulteriormente nella giornata di domenica, con venti impetuosi e rischio di nubifragi. Già oggi mezza Italia è stata flagellata dal maltempo, con trombe d'aria a Salerno e Genova, neve in Piemonte e violente grandinate tra Pavia e Novara. Ieri la Protezione Civile aveva lanciato l'allerta per 7 regioni.

Andando con ordine, i meteorologi scrivono che la mattinata di sabato sarà subito caratterizzata da un contesto instabile sulla Sardegna e sul versante tirrenico centro meridionale (maggiori dettagli in fondo all'articolo), con la possibilità di temporali molto forti specie in Campania, Napoli inclusa. Nel corso della giornata il fronte perturbato coinvolgerà poi l'Umbria e quasi tutto il Mezzogiorno, con fenomeni sparpagliati a macchia di leopardo fino alla Sicilia. Lungo l'Adriatico e nelle regioni settentrionali il cielo si manterrà sereno o non troppo nuvoloso, fatta eccezione per qualche residua precipitazione a Nord Est. Atteso il ritorno della neve sui confini alpini, addirittura a quote intorno ai 1200-1300 metri.

Oltre a produrre un generico calo termico, il ciclone scatenerà l'ennesimo rinforzo dei venti, in particolare sul lato occidentale del Paese, dove potrebbero verificarsi importanti mareggiate in corrispondenza delle coste più esposte.

Domenica 27 settembre la situazione meteorologica si aggraverà in modo diffuso, con probabili disagi a causa degli acquazzoni copiosi. Gli esperti di 3BMeteo parlano di peggioramenti a partire dalla Sardegna, con "rovesci e temporali in intensificazione sul Centro-Sud peninsulare e in estensione dal versante tirrenico a quello adriatico". Precipitazioni diurne sono previste anche in Emilia Romagna e Triveneto orientale, mentre sugli Appennini compariranno i primi fiocchi di neve dai 1300-1800 metri.

Le previsioni meteo nel dettaglio di sabato 26 settembre

Nord Ovest
Neve a partire dai 1200 metri sulle Alpi di confine, per il resto alternanza di nubi irregolari e schiarite. Clima fresco e ventilato, con al massimo 19° a Torino e Milano.

Nord Est
Nuvole e piogge su Triveneto, Friuli Venezia Giulia, ferrarese e rilievi orientali. Nevicate sui confini alpini settentrionali oltre i 1200 metri. Più soleggiato altrove. Giù i termometri: 18° a Venezia e 22° a Bologna.

Centro
Tempo instabile associato a rovesci su Sardegna, bassa Toscana, Umbria, Lazio, con qualche fenomeno in locale estensione sull'Adriatico. Sereno o non troppo nuvoloso nei restanti settori.

Sud e Isole
Spiccate condizioni di maltempo su Campania, Calabria e Sicilia tirrenica. Nuvoloso con piogge sparse su Molise, Puglia e Basilicata, ma con spazio per temporanee schiarite. Temperature in forte calo, con 20° a Napoli e Bari e 22° a Palermo.