Roma, 25 settembre 2020 - Come da previsioni meteo, mezza Italia è flagellata dal maltempo, con trombe d'aria a Salerno - video impressionanti e alberi sradicati dal cemento - e Genova, neve in Piemonte e violente grandinate tra  Pavia e Novara che, segnala Coldiretti, hanno messo in ginocchio la coltivazione del riso visto che in quelle zone "si produce oltre la metà del riso italiano, ora in piena raccolta". Inoltre tragedia sfiorata a Roma per un albero piombato su una minicar con due ragazze a bordo: solo paura. In serata segnalate fitte nevicate in Valtellina. Aosta: chiuso il colle del Gran San Bernardo. Bergamo: diversi interventi dei Vigili del Fuoco. La Protezione Civile ieri aveva lanciato l'allerta per 7 regioni.

Tromba d'aria Rosignano: auto e tetti distrutti, persone ferite. Paura, famiglie evacuate

Tromba d'aria a Salerno

Diversi alberi caduti e una tromba d'aria. Si è svegliata così, stamattina, la città di Salerno e, in particolare, il quartiere Torrione. Ora la conta dei danni, che sembrerebbero notevoli, soprattutto alle auto in sosta che sono state colpite dai fusti crollati. Al momento, non si registrano feriti. 
In tilt il traffico per accedere al capoluogo, specialmente uscendo allo svincolo di Sala Abbagnano della tangenziale. Difatti, è stato necessario chiudere al traffico il tunnel di via Cosimo Vestuti in direzione del centro, in attesa che la sede stradale venga liberata dagli arbusti. Sui social decine di utenti stanno pubblicando foto e video della spettacolare tromba d'aria.

Genova, tromba d'aria e fulmini

Una tromba d'aria ha colpito nella notte il quartiere genovese di Sturla, causando danni anche in alcuni quartieri limitrofi. I vigili del fuoco hanno eseguito numerosi interventi per mettere in sicurezza rami e tegole pericolanti. Le fortissime raffiche di vento hanno infatti provocato la caduta di alcuni alberi, divelto diverse grondaie e quasi scoperchiato il tetto di un palazzo.  
Nelle stesse ore un incendio, forse causato da un fulmine, è divampato nell'ex centrale a carbone sotto la Lanterna, danneggiando parte degli impianti. Per spegnere le fiamme e bonificare l'area i vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte. 

E il centro meteo idrologicodella Liguria ha emesso un avviso per mareggiate intense per il levante della regione: è previsto in aumento fino agitato o molto agitato, con mareggiate sul centro e sul ponente, molto intense a levante.

Tromba d'aria a Rosignano Marittimo: feriti

Una tromba d'aria ha colpito stasera Rosignano Marittimo (Livorno). Il sindaco della cittadina, Daniele Donati, ha riferito: "Ci sono feriti e persone in stato di choc". Almeno tre le persone portate in ospedale confermano fonti sanitarie: due sono più gravi, hanno subito politraumi e sono stati trasportati all'ospedale di Livorno. Un terzo ferito più lieve è stato portato all'ospedale di Cecina. Quattro persone evacuate per inagibilità delle loro case. La tromba d'aria ha provocato danni al circolo canottieri, interessando il ristorante dove c'erano clienti a cena, ad alcune abitazioni e a struttura sportiva del litorale. 

Roma, albero su auto: salve due ragazze

Dopo la pioggia di mercoledì, oggi Roma è stata sferzata da un forte vento che ha creato disagi e danni nella Capitale. Tragedia sfiorata in via di Novella, in zona Trieste, dove un grosso ramo è finito su una minicar con all'interno due ragazze: tanta paura ma nessuna conseguenza. A piazza Buenos Aires un ramo ha tranciato i cavi della line tram fermando le linee 3 e 19. Alberi caduti anche nel quartiere Parioli: chiuse alcune strade, a Prati, in via dei Gracchi, a via Flaminia e via Trionfale. Nel quartiere Torrevecchia un grosso albero è precipitato su un'auto parcheggiata. L'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio fa sapere che "per avverse condizioni atmosferiche ed allerta meteo il drive-in lunga sosta all'aeroporto di Fiumicino chiude in attesa di un miglioramento".

Bomba d'acqua su Napoli

Decine di richieste di intervento ai vigili del fuoco, ma al momento non si registrano danni di particolare entità come conseguenza della bomba d'acqua che si è abbattuta su Napoli poco dopo le 12,30. "Tutte le squadre sono impegnate - spiegano dal Comando dei Vigili - ma per fortuna non ci sono situazioni di particolare criticità pur in un quadro pesante con tanti allagamenti segnalati". La periferia nord del capoluogo, Scampia, PIscinola, Secondigliano, l'area da cui arriva il maggior numero di segnalazioni. Lungo la Tangenziale di Napoli auto a passo d'uomo e molti veicoli fermi lungo la carreggiata destra durante la bomba d'acqua. 

Piemonte, prima neve

Prime nevicate sulle Alpi Piemontesi e, in particolare, sulle Alte Valli di confine fino ai 1.700-2.000 metri. Imbiancata Sestriere, la neve ha raggiunto anche Prali. È l'effetto dell'aria fredda che si sta riversando sulla pianura Padana, sotto forma di venti di Fohn, associata ai fronti nuvolosi in arrivo sulla regione. Secondo le previsioni di Centro Meteo Piemonte, i fiocchi di neve si spingeranno nelle prossime ore fino ai 1.000-1.400 metri sui settori di confine nord-occidentali del Piemonte, con spolverate possibili su alte valli verso la Francia e fiocchi più abbondanti sopra i 1.500-2.000 metri. Previsti accumuli nell'ordine dei 5-10 centimetri; i fenomeni risulteranno decisamente più abbondanti sui versanti alpini esteri francesi e sulla Svizzera.

Varese, runner ritrovato morto

E' stato ritrovato morto a Luvinate, in provincia di Varese, il runner scomparso nel tardo pomeriggio di ieri. Il corpo del 61enne è stato recuperato dai vigili del fuoco in una zona impervia lungo via San Vito. Sul posto sono intervenuti anche i soccorritori dell'Areu. L'uomo era uscito nel tardo pomeriggio di ieri per fare una corsa in montagna e non è più rientrato a casa. L'ipotesi più probabile è che sia stato travolto dal forte temporale che si è abbattuto su diverse aree del Varesotto provocando allagamenti, frane e smottamenti. 

Fitta nevicata in Valtellina

Pioggia battente sul fondovalle con forti raffiche di vento e fitte nevicate alle quote superiori ai 1500 metri in Valtellina, in particolare nella ski-area del ghiacciaio dello Stelvio dove sino all'1 novembre proseguirà la stagione dello sci estivo. Diverse le strade chiuse per il rischio frane, come la provinciale 27 a Valdisotto e quella che da Bormio (Sondrio) conduce a Santa Caterina, minacciata dalla maxi-frana del Ruinon. Interrotto domani il servizio scolastico dei bus provenienti da Bormio per l'interruzione della strada. Tanti gli interventi per rimuovere alberi, alcuni di grosse dimensioni. 

Alberi sradicati e tetti scoperchiati a Bergamo

Vigili del fuoco questa sera in azione in tutta la provincia di Bergamo per il maltempo. Chiamate sono arrivate per alberi sradicati e tetti scoperchiati dal forte vento. Rami sono caduti a Ponteranica in via Longari, a Sedrina in via San Lorenzo, a Scanzorosciate in Corso Europa, oltre che a Bergamo in via Sant'Ambrogio, ma anche a Sorisole, Alzano, Cassano d'Adda (Milano), Gorno e Onore. Un palo della luce è caduto su un'auto in sosta in via San Giovanni Boscoi a Bergamo. Tetti e coperture volate via a Solza e a Zogno. A Portirone un salice è stato sradicato dal vento ed è finito nel lago.

Aosta, chiuso per neve il colle del Gran San Bernardo 

La forte nevicata in corso imposto la chiusura al traffico il colle del Gran San Bernardo, lungo la strada statale 27, a monte del Comune di Saint-Rhémy-en-Bosses, al confine tra Valle d'Aosta e Vallese (Svizzera). Anas: "La riapertura del valico avverrà in esito alla valutazione delle condizioni e delle previsioni meteorologiche e in accordo con il gestore elvetico". Il colle del Piccolo San Bernardo, al confine con la Francia, era già stato temporaneamente chiuso nel pomeriggio. 

Nevica sul Gran Sasso, vento a 100 km/h 

Sul Gran Sasso nevica oltre i 2000 metri. La stazione meteorologica dell'associazione Aq Caput Frigoris a Campo Imperatore questa sera ha registrato poco dopo le 22 una temperatura di 0.8 gradi. Vento forte, con raffiche intorno ai 100 km orari: una raffica di 104.6 km/h è stata rilevata alle 16.59.