Previsioni meteo: Capodanno è in bilico. Regna l'incertezza. Ecco le ipotesi

Sicuramente la stabilità atmosferica andrà avanti anche nei prossimi giorni. Tra il 31 dicembre e l’1 gennaio era prevista una perturbazione atlantica, ma in queste ore sono aumentate le incognite

Roma, 26 dicembre 2023 – Una situazione di stabilità atmosferica che resisterà ancora per alcuni giorni. La vasta area di aria stabile e calda sta proteggendo molti Stati europei, soprattutto meridionali. Solo a cavallo di Capodanno potrebbe arrivare una perturbazione atlantica pilotata dal ciclone di Capodanno, afferma Antonio Sanò, fondatore del sito ilMeteo.it. Sarà quindi questo il momento in cui ci sono possibilità per il ritorno delle precipitazioni sulle penisola (con la neve che potrebbe tornare a fare la sua comparsa in montagna). Ma il condizionale è d’obbligo perché 3bmeteo introduce una novità: saccatura fredda più settentrionale con instabilità meno accentuata. Sul tempo di Capodanno quindi regna tanta incertezza.

Approfondisci:

Chi era Santo Stefano e perché si festeggia il 26 dicembre

Chi era Santo Stefano e perché si festeggia il 26 dicembre
Approfondisci:

Quali supermercati sono aperti il 26 dicembre e quali sono gli orari

Quali supermercati sono aperti il 26 dicembre e quali sono gli orari

Per iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui

Freddo e neve nell'ultima ondata di gelo sul Nord Europa: nella foto Dunte, Lettonia (Ansa)
Freddo e neve nell'ultima ondata di gelo sul Nord Europa: nella foto Dunte, Lettonia (Ansa)

Giorni di ‘noia meteo’

Intanto, sicuramente, ancora giornate all’insegna della ‘noia meteorologica’ e dell’inquinamento dell’aria nei bassi strati. “Fino a venerdì 29 - spiega l'esperto - le giornate saranno una fotocopia dell'altra. Infatti la stasi atmosferica al Nord provocherà la formazione di nebbie diffuse e spesso persistenti per tutto il giorno sulle zone pianeggianti e localmente anche sulle vallate alpine e prealpine. Al Centro saranno le nubi basse a interessare le regioni tirreniche e l'Umbria mentre il sole sarà più prevalente sui settori adriatici e in Sardegna. Al Sud il tempo sarà più soleggiato anche se anche qui non mancheranno nubi basse sulle coste tirreniche e sul Salento, ma soprattutto al mattino. Sotto il profilo termico non ci saranno scossoni, infatti il clima sarà piacevole ove soleggiato con 14-16 gradi di giorno, attorno ai 7-9 gradi dove non ci sarà il sole".

La perturbazione di Capodanno

Questa situazione potrebbe cambiare radicalmente da sabato 30 – dice ilMeteo.it – quando una perturbazione atlantica dalla Francia dovrebbe tuffarsi sul Mediterraneo provocando un rapido peggioramento del tempo con piogge al Nord e al Centro e in spostamento verso il Sud. La perturbazione sarà collegata a un ciclone che si posizionerà sul Mar Tirreno e che condizionerà il tempo sull'Italia quantomeno fino al giorno di Capodanno. Oltre alle piogge tornerebbe pure la neve sulle Alpi anche sotto i 1.000 metri.

I dubbi di 3bmeteo

Con il passare delle ore (e degli aggiornamenti dei modelli) sono aumentate però le incertezze. “Un anticiclone più tenace del previsto e una saccatura artica meno propensa a raggiungere le basse latitudini sono l'inaspettata apertura dei modelli matematici di questa giornata di Santo Stefano", scrive 3bmeteo in un articolo sul sito. “Non è ancora la previsione definitiva ma a quanto pare l'ondata di maltempo con pioggia, neve e calo termico sarà da rimandare” perché “un vortice freddo posizionato più a nord del previsto fa salire di latitudine tutta la configurazione sinottica ed ecco che la saccatura prevista sull'Italia potrà al massimo lambirci”. Con i prossimi aggiornamenti il quadro dovrebbe delinearsi in modo definitivo.

La mappa di 3bmeteo

Le previsioni del tempo città per città