Giovedì 18 Luglio 2024
LOREDANA DEL NINNO
Magazine

Una diva in salotto

Ida Di Filippo, regina di ’Casa a prima vista’: "I battibecchi con ’Bambolina’ Mariana? Sono veri. La nostra spontaneità è vincente"

Una diva in salotto

Una diva in salotto

Qualcuno l’ha definita una ’diva della porta accanto’. Di sicuro il fascino travolgente di Ida Di Filippo è a ’presa rapida’ sui telespettatori di tutte le età, conquistati da un calore e una passione che profumano di Sud. La bionda consulente immobiliare, di origine salernitana, fa parte con Mariana D’Amico e Gianluca Torre del team milanese di Casa a prima vista, il programma di Discovery giunto alla terza edizione. "Intere famiglie – racconta – mi fermano per strada perché vogliono stringermi la mano. Me lo chiedono proprio tutti, dai nonni ai bambini". Empatica e genuina, esattamente come appare sullo schermo, Ida è ben lontana dal montarsi la testa. "A volte ancora non ci credo – dice –. Sto vivendo un sogno".

Come è cominciata l’avventura?

"Per amore. Abitavo a Siano in provincia di Salerno dove sono nata. Ho fatto tantissimi lavori, gestendo con mia sorella persino un negozio di accessori femminili che andava benissimo. Un giorno Pietro, il mio fidanzato, mi ha chiesto di seguirlo a Milano perché aveva ricevuto una proposta di lavoro. Non ci ho pensato due volte. Cosa non farebbe una donna innamorata?".

E poi?

"Ho cominciato con un impiego in Comune ma non ero soddisfatta. Il posto fisso non fa per me e desideravo un mestiere che mi facesse stare a contatto con la gente. Ricordo ancora quando ho chiamato mia madre per dirle che mi sarei licenziata. Sono passata al settore immobiliare e dopo qualche tempo mi è giunta voce, tramite un’amica, dei casting per Casa a prima vista. Mi sono presentata ed eccomi qua".

Qual è il segreto del successo del format?

"Credo che il pubblico percepisca che siamo persone autentiche. Viviamo un momento storico complesso, la gente ha bisogno di spontaneità".

Anche i battibecchi con l’algida Mariana sono veri?

"Assolutamente. In linea di massima non abbiamo un copione. Bambolina (il soprannome dato in trasmissione da Ida alla collega mora ndr) e io siamo diversissime e complementari. Ci prendiamo in giro, ma sempre con grande rispetto, Mariana è una donna intelligente e sa stare al gioco. Mi fa sorridere quando mi punzecchia dicendo “che show hai preparato oggi?“".

Gianluca, o ’Biscottino’ come lo chiama lei, invece ha il ruolo di paciere

"Sì, (ride) anche se a volte non capisce bene le mie battute".

Il bilancio di questa ultima stagione?

"Siamo ancora più affiatati. E, anche se Mariana non lo ammetterà mai, sono certa che mi vuole sempre più bene...".

Siete anche riusciti a rendere simpatica una categoria professionale spesso non proprio amata...

"Di questo siamo fieri perché finalmente le persone hanno capito che dietro la semplice presentazione di una casa c’è davvero tanto lavoro".

Come concilia il lavoro di tutti i giorni con l’impegno in tv?

"Grazie all’aiuto dei miei colleghi d’agenzia. Non potrei farcela senza di loro. Ho vissuto la prima edizione con molta inconsapevolezza. Adesso registriamo quattro giorni alla settimana".

Che consiglio darebbe a chi sta cercando casa?

"La casa deve far sentire chi la abita sempre protetto, soprattutto in una giornata no. L’esposizione è molto importante, ma la scelta va fatta a occhi chiusi, chiedendosi, “Io qui ci vivrei?“. Bisogna muoversi con un mix tra ragione e sentimento".

Capita pure a una persona solare come lei di vivere giornate storte?

"Altrochè! Sebbene per natura mi mantengo positiva e tendo sempre a vedere il bicchiere mezzo pieno".

Non c’è proprio niente che la fa arrabbiare?

"Non amo le persone che ragionano per pregiudizi".

Progetti futuri?

"Mi piacerebbe continuare a lavorare in tv. È un mezzo dove mi sento molto a mio agio. Chissà magari anche come conduttrice!".

Le nozze con Pietro sono vicine?

"Lui è la mia metà, il mio portafortuna, ma la proposta non è ancora arrivata. Attendo con fiducia e quando sarà voglio fare una festa in Costiera amalfitana aperta a tutti, come una grande sagra (ride). Viene a farmi da damigella?".