Giovedì 18 Luglio 2024

Serena Bortone lascia la Rai? “Sono stata onorata di lavorare con voi”. Quelle parole nell’ultima puntata di ‘Che sarà’

Qualche giorno fa l’ad di viale Mazzini Roberto Sergio era tornato sul ‘caso Scurati’: “Doveva essere licenziata per il post contro l’azienda per cui lavora”

Serena Bortone al ricevimento al Quirinale in occasione della festa della Repubblica (Imagoeconomica)

Serena Bortone al ricevimento al Quirinale in occasione della festa della Repubblica (Imagoeconomica)

Roma, 17 giugno 2024 – Serena Bortone lascia la Rai? È questa la domanda che balena ai telespettatori della sua trasmissione, ‘Che sarà’, sin dal saluto nell’ultima puntata di ieri sera. Un’ultima puntata che, almeno sulla carta, non dovrebbe indicare la cancellazione del programma, ma semplicemente la fine della stagione 2023-2024. Eppure, le parole della presentatrice lasciano dei dubbi.

Francia, conferita a Scurati l’onorificenza di Cavaliere delle Arti e delle Lettere

Approfondisci:

Bufera dopo il caso Scurati. “Sono libera perché antifascista”: chi è Serena Bortone?

Bufera dopo il caso Scurati. “Sono libera perché antifascista”: chi è Serena Bortone?

Voglio ringraziare tutti, ringraziare le autrici, gli autori, la redazione, gli inviati, la produzione, la regia, il meraviglioso studio 2 di via Teulada, il nostro pubblico, i montatori, la grafica, trucco, parrucco e costumi – ha detto Bortone, commossa, al termine della serata – Sono stata onorata di lavorare con voi in questa nostra grande azienda di servizio pubblico”. “Ringrazio voi a casa, telespettatrici e telespettatori, che ci avete seguito e supportato e che siete cresciuti puntata dopo puntata: grazie dell'affetto e del sostegno. Vi auguro una buona estate e soprattutto, di cuore, buon vento”, ha concluso. 

Frasi che sembrano richiamare un addio tanto al programma quanto al lavoro in Rai, esperienza alla quale si riferisce già con un tempo verbale al passato (“Sono stata onorata”). A far sorgere dubbi sono anche la commozione e le gestualità del suo staff, inquadrato mentre Bortone si stava congendando dal pubblico.

È innegabile che delle tensioni con il servizio pubblico ci siano. A partire proprio da quel 20 aprile, quando la giornalista ha letto il monologo di Antonio Scurati sul delitto Matteotti che per ragioni non ancora del tutto chiarite è stato cancellato dalla Rai. 

Le parole della presentatrice arrivano a pochi giorni dalle dichiarazioni dell’amministratore delegato dell’emittente, Roberto Sergio, che è tornato sul 'caso Scurati’. “Bortone doveva essere licenziata per quello che ha fatto, e invece non è stata punita. In nessuna azienda sarebbe consentito fare un post contro l'azienda per cui lavora”, ha detto a un evento organizzato da Il Foglio

L’11 giugno dovrebbe aver avuto luogo un incontro tra la giornalista e i vertici Rai, nei quali avrebbe dovuto presentare le sue istanze su quanto accaduto il 20 aprile. Da quanto emerge dalle parole di Sergio, l’ipotesi licenziamento sarebbe ancora sul tavolo di viale Mazzini. Che Serena Bortone voglia anticipare andandosene di sua volontà?