Utilizzare il pannello di controllo per appoggiare il caffè non è una buona idea
Utilizzare il pannello di controllo per appoggiare il caffè non è una buona idea

Roma, 11 settembre 2020 - Il peggio che vi possa capitare se vi scappa di mano la tazzina del caffè è macchiare la camicia o la tastiera del computer. Ora, provate invece a mettervi nei panni di quei piloti che hanno inavvertitamente rovesciato il loro caffè sul pannello di controllo di un aereo di linea, causando lo spegnimento di un motore in volo. Per quanto qualche goccia possa sembrare poca cosa, la console è un complesso concentrato di tecnologia che non va molto d'accordo con i liquidi. Così, dopo due incidenti simili (e già uno è troppo) e dopo un paio di soluzioni tampone temporanee, il principale costruttore di aerei del mondo, Airbus, ha progettato un nuovo pannello impermeabile che verrà installato sui suoi A350 nei prossimi mesi.

A quanto pare, il problema è che i portabevande a disposizione nella cabina degli A350 sono tarati sulla misura delle tazze di caffè piccole, alla europea (Airbus ha sede in Francia), e non vanno bene per tazze e bicchieri più grandi. I piloti così utilizzavano la console centrale, quella fra i due sedili che gestisce l'accensione dei motori e i sistemi di monitoraggio del velivolo, come un tavolino improvvisato. Va da sé, ad alto rischio di versamento accidentale. Negli ultimi otto mesi è successo due volte che una colata di bevande abbia provocato l'arresto di uno dei motori degli aerei, che sono stati quindi costretti ad atterrare il prima possibile.

Come prime contromisure per evitare il malfunzionamento, l'Agenzia europea per la sicurezza aerea ha decretato il divieto di avvicinare liquidi al pannello di controllo incriminato, mente Airbus ha realizzato una copertura in plastica rimovibile da tenere sulla console per tutta la durata del volo, a parte le fasi critiche (decollo, atterraggio, eccetera). Come riporta FlightGlobal, adesso è arrivato il nuovo pannello di controllo, ben sigillato e a prova di caffè, di cui l'Agenzia imporrà l'installazione su tutti gli A350 entro otto mesi.