Mercoledì 29 Maggio 2024
CHIARA DI CLEMENTE
Magazine

Pechino Express: colpi bassi e sfuriate. Alla fine vince solo la voglia di vincere

Si conferma la dura legge del reality-game: il verdetto dell’edizione 2024 in contrasto con lo spirito di una gara che per la prima volta ha visto momenti di solidarietà tra le coppie in competizione

I "Pasticcieri" Massimiliano e Danilo Carrara, vincitori di "Pechino Express" 2024

I "Pasticcieri" Massimiliano e Danilo Carrara, vincitori di "Pechino Express" 2024

Roma, 10 maggio 2024 – A Pechino Express 2024 ha vinto, come era da aspettarsi, la coppia dei pasticcieri lucchesi che hanno sfondato negli Usa Damiano Carrara, già star tv di Real Time, in gara con il fratello Massimiliano. Seconda la coppia Italia-Argentina formata dalla schermitrice ora influencer  Antonella Fiordelisi con Estafania Bernal, partite un po’ svagate e furbette, arrivate alla meta più mature, “cresciute”. Vittoria in linea con lo storico spirito del programma più cinico, egotico, ansiogeno-arrembante alla Miccio e alla Cabello,  se non che per la prima volta quest’anno nel reality-game di Sky tutti i concorrenti _ eccezion fatta appunto per Damiano e Massimiliano _ hanno dato vita a un’inedita maniera di affrontare le varie sfide scegliendo spesso di aiutarsi, e non di contrastarsi ferocemente. 

E’ successo fin dall’inizio, quando si sono tessute alleanze non stategiche ma “di cuore” come quella fra, ad esempio, Fabio ed Eleonora Caressa ovvero  “I Caressa” e Megan Ria e Maddalena Svevi, le giovanissime “Ballerine”.  Solidarietà e spirito di viaggio per il viaggio incarnati, pur tra alti e bassi, anche dalla coppia dei  Fratm (ex “Mare fuori”) Artem e Antonio Orefice, e financo dalla coppia delle Amiche (terze classificate) le due sorprendenti Maddalena Corvaglia e Barbara Petrillo, che si sono rivelate, a dispetto dello status di belle bionde e basta celebrità tv, donne forti ma anche sensibili e generose, perennemente in ascolto degli altri.

Nell’intera edizione della “Rotta del Dragone” Damiano non ha mai neanche provato, per un solo momento, a dissimulare la propria incontenibile volontà di vincere, su tutti e contro tutti: in preda al disappunto se non alla rabbia, ha maltrattato pubblicamente il fratello Massimiliano  (che è stato in realtà la sua “roccia” personale), così come non ha esitato a eliminare il “fratello” elettivo Fabio Caressa proprio al termine della puntata in cui, stante lo scambio dei componenti delle coppie in gara, aveva confidato al marito della sua compagna di “Bake Off” Cristina Parodi quanto la sua presenza al suo fianco fosse stata importante e addirittura emotivamente toccante.

Tutto tranne che dolci. Utilizzo scorretto del telefono che la produzione aveva messo loro in mano per fini diversi in una prova e nella stessa puntata tentativo di “furto” di passaggio già assegnato alla coppia che poco prima li aveva aiutati. I Pasticcieri non hanno risparmiato i colpi bassi agli avversari, e hanno sempre anteposto la propria strategia di “vittoria” all’istinto o all’interesse di conoscenza delle persone che li hanno ospitati lungo il viaggio, preoccupandosi esplicitamente non già di creare per prima cosa il sincero contatto empatico con gli abitanti dei luoghi che si sono trovati a visitare di sera e di notte lungo la “Rotta del Dragone”, ma di avere da loro assicurato il passaggio verso la tappa successiva, la mattina dopo. 

L’ edizione 2024  finisce lasciando tre domande: cosa mai aspetta ancora la Rai a chiamare Costantino Della Gherardesca per condurre e fare il direttore artistico del prossimo Festival di Sanremo? Cosa c’entra con Pechino? Forse poco, però con il grande show, la sapienza e l’ironia, tanto. Ma soprattutto: come vendicherà la dolce Cristina il “tradimento” di Damiano nella prossima edizione di “Bake Off”?