San Faustino 2019, la festa dei single (foto iStock)
San Faustino 2019, la festa dei single (foto iStock)

Roma, 15 febbraio 2019 - È l'ora della rivincita. Come ogni anno arriva la festa dei single, San Faustino 2019. Titoli di coda su San Valentino, si volta pagina. Una ricorrenza speciale per tutte quelle anime solitarie costrette a subirsi frasi d'amore e immagini romantiche sui social. Facebook, Instagram, Twitter, persino Spotify ricordava del giorno degli innamorati. Ma oggi basta. Non è più il tempo di "Buon San Valentino", "Ti amo amore mio", e simili. Oggi è San Faustino, la festa del patrono più amato dai single. E non importa se tale Faustino non abbia storicamente alcuna connessione con le persone sole. L'importante è che ci sia un pretesto per non lasciare ai soli innamorati tutti i festeggiamenti. 

Ma chi è San Faustino? E c'è una ragione per cui lo si celebra per la festa dei single? Apparentemente no. Faustino, patrono di Brescia, e Giovita erano due nobili cavalieri bresciani vissuti nel II secolo d.C.. Dopo una lunga carriera militare, i due furono convertiti al cristianesimo dal vescovo Apollonio. Ma la loro grande abilità nel predicare li rese invisi alla nobiltà bresciana a tal punto che subirono il martirio proprio il 15 febbraio di un anno compreso tra il 120 e il 134 d.C. Successivamente i longobardi esaltarono le loro gesta. Si narra addirittura che nel 1438 i due santi fecero la loro comparsa sulle mura di Brescia per respingere a mani nude le cannonate degli invasori milanesi. 

E cosa c'entra con la festa dei single? Assolutamente nulla. Il motivo per cui si usa festeggiare San Faustino il giorno dopo San Valentino, va ricercato in una serie di dicerie e leggende popolari. Per alcuni, infatti, il patrono bresciano era famoso per aiutare le donne a trovare marito. Per altri, Faustino - dal latino faustus, "favorevole, propizio" - porterebbe appunto fortuna nel cercare e soprattutto trovare l'amore. A dir la verità, la teoria più convincente e logica per cui oggi i single di tutto il mondo celebrano la loro "beata solitudine" è la seguente: prendersi una piccola rivincita sui "felicemente innamorati" e avere subito una risposta pronta a tutti quelli che chiedono: "Come lo festeggi San Valentino?". - "Domani, lo festeggio domani". -"Ma domani è la festa dei single!"- "Appunto".