Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
21 giu 2022

La Rai ha censurato il personaggio transgender di una serie tv?

Le segnalazioni social sulla mancata pubblicazione di un episodio della serie ‘Grani di Pepe’ in cui compare un personaggio trans. L'azienda si scusa: "Errore tecnico"

21 giu 2022
Uno dei simboli della comunità LGBT+
Uno dei simboli della comunità LGBT+
Uno dei simboli della comunità LGBT+
Uno dei simboli della comunità LGBT+

La Rai è stata al centro di una polemica sui social network per una presunta censura. Nelle scorse settimane sono stati infatti pubblicati sulle piattaforme di RaiPlay e RaiGulp gli episodi della quattordicesima stagione di ‘Grani di Pepe’, una serie teen tedesca. Non è mai comparsa online, però, la puntata numero 12 del format, che vede come protagonista un adolescente transgender. L’azienda si è scusata ed è corsa ai ripari parlando di un problema tecnico momentaneo.

La serie ‘Grani di Pepe’
‘Grani di Pepe’ è una serie per ragazzi prodotta in Germania e andata in onda per la prima volta sulla TV tedesca nel 1999. Può contare finora su diciotto stagioni per un totale di 234 episodi, a cui vanno aggiunti anche due film. I protagonisti sono dei ragazzini – la squadra cambia da una stagione all’altra – che si ritrovano a indagare su alcuni misteri e casi polizieschi. Nel corso delle puntate si affrontano argomenti tipici dell’adolescenza come amore, amicizia e vicende scolastiche, ma anche temi delicati come bullismo, razzismo, utilizzo di sostanze stupefacenti, omofobia e transfobia.

L’episodio incriminato
Proprio di transfobia racconta il dodicesimo episodio della quattordicesima stagione di ‘Grani di Pepe’. Protagonista è Nicki, adolescente che diventa vittima dei bulli della sua scuola perché transgender. Come hanno segnalato alcuni utenti, l’episodio – che è stato anche nominato agli Emmy Kids Awards nel 2019 proprio in virtù dell’argomento trattato – non è stato reso disponibile sulla TV italiana. Nei cataloghi streaming di RaiPlay e RaiGulp si passava infatti direttamente dall’undicesima alla tredicesima puntata.

Le spiegazioni della Rai e i rimedi
La Rai, interpellata sulla questione, ha dichiarato che si è trattato di un problema tecnico momentaneo e di una coincidenza, ma non certo di censura. In molti però – a mezzo social e non solo – non hanno creduto a questa spiegazione. È apparso infatti piuttosto strano che, tra i tanti episodi, quello non inserito nel catalogo fosse proprio l’unico in cui veniva apertamente presentato un personaggio adolescente trans. L’azienda, inoltre, dopo le segnalazioni ha inserito la puntata in questione nel catalogo ma il titolo è stato modificato: non più ‘Perché sono una ragazza’ (traduzione letterale del titolo tedesco) ma ‘Un nuovo arrivo’.

I precedenti della Rai
Non è la prima volta che l’azienda televisiva viene accusata di censura per quanto riguarda i personaggi LGBTQ+. Nel 2016, infatti, Rai2 non mandò in onda alcune scene d’amore tra Connor e Oliver, due dei protagonisti della serie ‘Le regole del delitto perfetto’ ideata da Shonda Rhimes. Anche in quel caso furono i fan del telefilm – già andato in onda su Sky – a protestare. La Rai parlò di semplice errore e la puntata censurata fu ritrasmessa in maniera integrale nei giorni successivi.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?