Casa, open space: pro e contro di avere soggiorno e cucina insieme

Per separare i due ambienti senza opere di muratura si possono usare tavoli, divani, librerie e colori ad hoc

Soggiorno con cucina a vista (iStock Photo)

Soggiorno con cucina a vista (iStock Photo)

Roma, 11 gennaio 2024 – La presenza di una cucina integrata nel soggiorno è diventata una tendenza ampiamente diffusa e decisamente funzionale. L'open space è una tendenza moderna nell'architettura degli interni, e molte persone apprezzano l'aspetto contemporaneo di spazi aperti e ben progettati. Arredare un open space in cui sono cucina e soggiorno sono un tutt’uno richiede creatività, attenzione agli spazi disponibili e coerenza nello stile scelto per garantire un risultato funzionale ed esteticamente gradevole.  

Vantaggi

Unire soggiorno e cucina consente di ottenere un ambiente più aperto e luminoso, ottimizzando l'uso della luce naturale e ampliando visivamente lo spazio disponibile. L'open space con soggiorno e cucina insieme, inoltre, incoraggia la socializzazione, aumentando le interazioni tra i presenti soprattutto durante festeggiamenti, eventi sociali e riunioni familiari. La possibilità di tenere sotto controllo entrambe le aree, con una rapida occhiata, può essere un valore aggiunto per genitori che vogliono supervisionare i bambini mentre si trovano in cucina o in soggiorno. L'assenza di pareti, se in una casa ci sono soggiorno e cucina insieme, rende più facile muoversi da una zona all'altra e facilita la circolazione dell'aria.

Svantaggi

Gli odori e i rumori della cucina – soprattutto in assenza di pareti in cartongesso o altri elementi divisori – possono arrivare distintamente anche nel soggiorno, e questo può rivelarsi fastidioso in certi casi. Spazi aperti come quelli di soggiorno e cucina insieme implicano che il disordine in cucina è visibile dal soggiorno. Mantenere la pulizia costante può essere più impegnativo. L'arredamento dell'open space richiede una pianificazione accurata per evitare sovraccarichi visivi o stili discordanti tra i due ambienti. Coordinare lo stile e i colori è essenziale per mantenere un aspetto armonioso. Un cambio nell'arredamento di una zona può richiedere aggiustamenti nell'altra.

Idee

La decisione di avere soggiorno e cucina insieme dipende dalle preferenze personali, dallo stile di vita e dalla capacità di gestire gli eventuali svantaggi. Una progettazione oculata e l'attenzione ai dettagli possono contribuire a massimizzare i punti di forza e a minimizzare gli inconvenienti. Per separare visivamente gli spazi della cucina e del soggiorno in un open space, esistono diverse possibilità. Una soluzione popolare che consente di creare una linea immaginaria tra cucina e salotto, usando un bancone come separazione e dunque installando una cucina a isola o a penisola. Una libreria aperta e modulare può fungere da parete, creando una distinzione senza chiudere lo spazio e consentendo alla luce di attraversare. Potrebbe essere strategico e utile anche posizionare il divano di spalle alla cucina per delimitare l'ambiente del soggiorno. In base alla metratura disponibile per i due ambienti e per l’appartamento nel suo complesso, anche un grande tavolo posizionato tra cucina e soggiorno, se risultano integrati, aiuta a tenerli distinti. Non vanno sottovalutati nemmeno elementi di design, come tappeti, cuscini e accessori coordinati, che consentono di personalizzare e distinguere le due zone senza compromettere l’unitarietà e l’uniformità di fondo. Quando si arreda un open space, è importante scegliere uno stile coerente per mantenere un'estetica armoniosa. Sia lo stile moderno-contemporaneo che lo stile industriale si adattano bene agli open space come quelli considerati.

Colori

Quando si hanno soggiorno e cucina insieme, la scelta dei colori gioca un ruolo cruciale. Limitarsi a uno o due tonalità principali può facilitare il coordinamento tra cucina e soggiorno. Alcuni modelli moderni tendono ad accostare piani cottura e mobili bianchi con divani e librerie color tortora o fango, per esempio. Se si vuole una divisione più evidente tra la cucina e il soggiorno, si può optare per colori completamente diversi, magari pensando a una cucina con tonalità chiare e a un soggiorno con tonalità più scure o viceversa. Usare nuance ispirate alla natura, come quelle delle scale cromatiche del verde, del marrone e del blu, aiuta a creare un'atmosfera calda e accogliente.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro