Roma, 28 febbraio 2021 - Anche la Repubblica Ceca potrebbe puntare sul vaccino russo Sputnik V senza attendere l'autorizzazione dell'Ema. La notizia è stata riportata dalla Reuters con le dichiarazioni del premier ceco, Andrej Babis. La Repubblica Ceca sta affrontando una recrudescenza del virus nelle ultime settimane ed ha scalato la classifica dei paesi più colpiti dal virus a livello mondiale. Solo il 10 febbraio scorso, Babis aveva affermato che la Repubblica ceca avrebbe aspettato l'approvazione dell'Agenzia europea del farmaco prima di usare il vaccino russo. Nell'Ue solo l'Ungheria ha deciso di usare lo Sputnik senza l'autorizzazione dell'Ema, mentre l'Austria sta trattando con Mosca.

Proprio in Ungheria il primo ministro Viktor Orban ha ricevuto la prima dose del siero cinese sviluppato da Sinopharm. "Vaccinato", ha scritto su Facebook, condividendo un video che lo mostra mentre si reca ad un centro sanitario per la somministrazione. Grazie al vaccino cinese e a quello russo, l'Ungheria potrebbe riuscire a vaccinare 6.8 milioni di persone, ovvero due terzi della popolazione, entro giugno.