Piazza San Venceslao a Praga con i poster che ricordano Jan Palach (Ansa)
Piazza San Venceslao a Praga con i poster che ricordano Jan Palach (Ansa)

Praga, 28 gennaio 2019 - Un uomo di 55 anni si è dato fuoco oggi a Praga in piazza San Venceslao, esattamente come fece lo studente Jan Palach per protestare contro l'invasione sovietica 50 anni fa.

Secondo quanto raccontato da alcuni testimoni, l'uomo - di nazionalità ceca - si è cosparso di un liquido infiammabile e poi ha acceso il rogo. Le fiamme sono state spente dai passanti e portato in ospedale, dopo che i soccorritori hanno accertato il funzionamento delle vie respiratorie. Ha riportato ustioni sul 30% del corpo. La polizia ceca ha escluso che l'uomo abbia compiuto il gesto per una motivazione politica. Così ha riferito la portavoce delle forze dell'ordine al canale televisivo Ct24ore. 

Solo due giorni fa i cechi hanno commemorato la morte di Jan Palach, il giovane studente che si dette fuoco il 16 gennaio 1969 per protesta contro l'invasione sovietica.