Un fermo immagine tratto da un video mostra le undici opere di Pablo Picasso
Un fermo immagine tratto da un video mostra le undici opere di Pablo Picasso

Roma, 24 ottobre 2021 - A poche ore da quello che domani sarebbe stato il 140esimo compleanno del pittore cubista, undici opere di Pablo Picasso, che ornavano il Bellagio Hotel di Las Vegas, sono stati vendute all'asta da Sotheby's per un prezzo finale totale di 110 milioni di dollari, pari a oltre 94,4 milioni di euro,  ben oltre le stime di partenza, nella stessa città dei casinò. Si tratta, secondo quanto scrive la Bbc, di nove quadri e di due sculture in ceramica, che comprendono cinquant'anni di attività del grande artista spagnolo.

Arrivato in volo da Londra, il presidente di Sotheby's Oliver Barker ha condotto l'asta in 45 minuti al cardiopalma nell'affollata sala da ballo Monet del Bellagio, il casino-hotel dalle fontane danzanti che il fondatore Steve Wynn costruì a immagine e somiglianza della Villa Serbelloni sul lago di Como.

Un fermo immagine tratto da un video mostra le undici opere di Pablo Picasso

Fra i dipinti, spicca il celebre "Donna con berretto rosso-arancio" del 1938, che ritrae la musa e amante di Picasso di allora, Marie-Thérèse Walter, che ha incassato il prezzo più alto, 40,5 milioni di dollari (34,7 milioni di euro). Ma un altro dipinto, intitolato "Uomo e bambino" del 1959, è stato battuto per 24,4 milioni di dollari. Fra gli altri capolavori che abbellivano il Picasso Restaurant del Bellagio, oggi di proprietà della Mgm Resorts, anche "Natura morta con cesto di frutta e fiori" dipinto nel 1942 nella Parigi occupata dai nazisti, battuto per 16,6 milioni di dollari.

La collezione di opere di Picasso, che in totale comprende 20 lavori, era stata acquistata dal precedente proprietario del lussuoso albergo-casinò, Steve Wynn. Il Bellagio fu il primo hotel della storia di Las Vegas ad offrire ai visitatori una vera e propria galleria in cui venivano esposti quadri di arte moderna e contemporanea. 

Una delle 11 opere di Pablo Picasso (Ansa)

Ora, con i proventi dell'asta, MGM Resorts conta di diversificare le sue collezioni acquistando opere di donne, artisti di colore e di altre minoranze, in linea con quanto stanno facendo ormai da mesi molti musei americani dopo l'esame di coscienza sul razzismo provocato dal movimento Black Lives Matter.

Ma l'asta non è la sola in questi giorni a Las Vegas: stasera vanno all'incanto, sempre con Sotheby's, una serie di "icone dell'eccellenza e l'alto lusso" tra cui le scarpe Nike indossate da Michael Jordan all'inizio della sua carriera. L'appuntamento è da Aria, un altro casino-resort sulla Strip.