Una manifestazione no vax in Usa (Ansa)
Una manifestazione no vax in Usa (Ansa)

Roma, 29 settembre 2021 - Duro colpo contro la disinformazione sui vaccini da parte di YouTube (e quindi Google) che rimuoverà tutti i video con fake news, messaggi in contrasto con le autorità sanitarie e canali non scientifici di divulgatori no vax. La principale piattaforma online di diffusione di video, di proprietà di Google, ha annunciato oggi negli Stati Uniti con un post sul suo blog, che cambierà le regole di pubblicazione dei contenuti per non veicolare la disinformazione sui vaccini, non solo quella riguardante il Covid-19 ma anche contro i vaccini in generale, relativi ad altre patologie come il morbillo o la varicella. Nel dettaglio viene spiegato che la rimozione riguarderà anche quei video che sostengono che i vaccini non riducono la trasmissione o la possibilità di ammalarsi, quelli che fannno disinformazione sulla composizione dei vaccini, quelli che diffondono messaggi falsi come, per esempio, sui i vaccini che causano autismo, cancro o infertilità oppure quelli sui vaccini che contengono meccanismi per tracciare i movimenti delle persone.

YouTube chiude due canali di Russia Today. Mosca: "Censura contro i nostri media"

Pavel Durov, chi è il fondatore di Telegram che ha oscurato i no vax

La piattaforma YouTube introdurrà quindi policy più rigide per la pubblicazione di video con l'obiettivo di reprimere la disinformazione contro i vaccini. Ed è una mossa che schiera apertamente il colosso del web Google contro il mondo no vax. Un segnale simile, per ora limitato alla platea italiana, l'ha dato ieri anche la piattaforma di messaggistica Telegram che ha bloccato la chat no vax "Basta Dittatura" con anche l'intervento in prima persona del fondatore di Telegram Pavel Durov. Per quanto riguarda la platea americana è già stato fatto notare che in base ai nuovi regolamenti YouTube chiuderà i canali di quelli che definisce "rilevanti diffusori di disinformazione sui vaccini", inclusi i canali di persone famose e molto seguite come quello del Children's Health Defense Fund affiliato a Robert Kennedy Jr., noto no vax, e quelli di Joseph Mercola, Erin Elizabeth e Sherri Tenpenny, tutti identificati come autori di diffusione di disinformazione online sui vaccini contro il Covid.

YouTube rimuoverà la disinformazione che riguarda i vaccini approvati dalle autorità sanitarie locali e dall'Organizzazione mondiale della sanità. Resteranno sulla piattaforma online tutte le discussioni scientifiche e i video di studi clinici che mostrano successi e fallimenti storici dei vaccini. Tuttavia "se l'oratore continua a generalizzare e chiede a tutti i genitori di non vaccinare o fa affermazioni generiche sul fatto che i vaccini non sono sicuri o efficaci" verrà rimosso, secondo il portavoce di YouTube.